TRA LA FARSA DEI MINISTERI AL NORD E DELLE QUOTE LATTE, I LUCANI ASPETTANO ANCORA I FONDI PER L’ALLUVIONE

luglio 31, 2011 in Ambiente, Basilicata, Economia, Italia dei Valori, Politica

Non chiedono niente di più che quello che spetta loro: i fondi per ripartire dopo l’alluvione che lo scorso 2 marzo ha colpito il Metapontino, mettendo in ginocchio un intero territorio. Strade stravolte, casa allagate, migliaia di ettari di coltivazioni distrutte, il bestiame trascinato via dalla piena del Bradano. Eppure, per aver diritto a riprendere una vita normale, sono costretti allo sciopero della fame. Così hanno deciso alcuni rappresentanti degli agricoltori lucani che aspettano da 5 mesi, senza risposta, un intervento del governo per far ripartire l’economia e per riportare a casa quelle famiglie che ancora una casa non ce l’hanno. Continua a leggere →

Ministeri. La Lega arrogante se ne frega delle istituzioni

luglio 28, 2011 in Comunicati Stampa

“L’arroganza della Lega non ha confini. Oggi è stata scritta un’altra pagina terribile della politica italiana, una pagina che manca di rispetto alle istituzioni e al ruolo di garante del capo dello Stato”. A dichiaralo il capogruppo dell’Italia dei Valori al Senato, Felice Belisario, che aggiunge “come se non bastasse lo schiaffo alle regole democratiche avvenuto stamattina in Senato, Bossi, come nelle migliori tradizioni, ci ha messo il carico da novanta. Al capo dello Stato che rimarca il rispetto della Costituzione e chiede di non decentrare i Ministeri, il leader leghista ha risposto con il solito menefreghismo. Non avendo più parole da spendere per tenere buono il suo elettorato, il senatur si aggrappa alla farsa del decentramento spacciato per federalismo e calpesta il ruolo del presidente della Repubblica. Questa è la fotografia di un governo – conclude Belisario – che, sin dal primo giorno, se ne è infischiato delle regole democratiche, del confronto con l’opposizione e delle istituzioni, a partire dal capo dello Stato”.

P4. Centrodestra si dimostra campione del menefreghismo

luglio 18, 2011 in Comunicati Stampa

“Cicchitto forse non si è reso conto che la manovra approvata dal governo ha disgustato gli italiani per il suo forte carattere di tutela della Casta “. A dichiararlo il presidente dell’Italia dei Valori in Senato, Felice Belisario, che aggiunge “gli sms di oggi del capogruppo alla Camera del Pdl, che chiama a raccolta i deputati per essere in Aula ‘ad ogni costo’ mercoledì e giovedì, dimostra come questo centrodestra sia il campione del menefreghismo e della sfacciataggine. Al Pdl evidentemente interessa di più mettere al sicuro i suoi indagati eccellenti minacciati dall’atteggiamento schizofrenico della Lega che, sull’arresto di Papa, cambia idea come cambia il vento, piuttosto che occuparsi degli italiani. Del resto sono solo  numeri comprati in Parlamento a mantenere in vita il governo Berlusconi senza  il consenso del Paese, stanco di essere massacrato da politiche economiche inique e antisociali e da un governo dove regna l’impunità parlamentare. Questo atteggiamento fa venire il voltastomaco. Ora, alle tante voci anti-Casta che si sono levate a destra come a sinistra dopo l’approvazione della manovra, dico di dare un segnale concreto, non trincerandosi dietro il voto segreto per salvare Papa oggi e gli altri esponenti della cricca domani. Non vorrei che la logica settaria – conclude Belisario – prevalga sul senso della legalità. Sarebbe il colpo finale ad un’Italia profondamente ferita”.

Basta con la gestione dissennata delle Ferrovie da parte di Moretti

luglio 14, 2011 in Comunicati Stampa

“Ancora una volta Moretti non risponde e lo fa, come al solito, in modo arrogante in una sede istituzionale quale è la commissione Trasporti del Senato. Dimostra così totale menefreghismo nei confronti dei cittadini che hanno il diritto di avere un’efficace ed efficiente gestione delle Ferrovie dello Stato”. A dichiararlo il capogruppo dell’Italia dei Valori al Senato, Felice Belisario, che aggiunge: “Sarà il Parlamento a giudicare i disservizi, i ritardi, la sporcizia e la vetustà del materiale rotabile. Tutto questo danneggia i pendolari e i cittadini del Mezzogiorno, sacrificati sull’altare del profitto da un monopolista che loro stessi pagano. E’ il momento di restituire agli italiani – conclude Belisario – i trasporti pubblici di cui hanno bisogno e diritto e al nostro Paese una rete ferroviaria all’altezza del tempi in ogni sua tratta”.