Afghanistan, 11 anni di stillicidio: è ora di dire basta, anche per questo serve un Governo alternativo

ottobre 26, 2012 in Esteri, Politica

Ieri il nostro contingente ha subito un nuovo assalto da parte degli insorti afghani. Tre militari sono rimasti feriti, uno purtroppo non è sopravvissuto: il caporale Tiziano Chierotti, un alpino di 24 anni. Non so dirvi il senso di cordoglio che provo per la 52esima vittima italiana di questa guerra assurda, uno stillicidio che dura senza sosta da ormai 11, lunghissimi anni. I funerali si svolgeranno domenica, ma intanto oggi c’è stato un altro attentato ai danni dei nostri soldati. Per fortuna, tutti sono rimasti illesi. Quando la politica capirà che non bisognava mai partecipare a questo conflitto e che dobbiamo uscirne subito, sarà comunque troppo tardi. Mi chiedo come facciano a dormire la notte, quelli che mandano i nostri ragazzi a morire. Quale contropartita vale la vita dei nostri soldati? Continua a leggere →

Cordoglio e dolore per ennesima tragedia, governo riferisca

giugno 25, 2012 in Comunicati Stampa, Esteri

“L’ennesimo, gravissimo attentato ai nostri militari è la più tragica e dolorosa dimostrazione che in Afghanistan stiamo partecipando ad una missione di guerra. Quanti altri lutti dobbiamo subire prima che tutti sentano l’esigenza di farla finita con un conflitto ormai diventato un ‘Vietnam italiano’? Il governo venga immediatamente a riferire in Senato”. Lo chiede Felice Belisario, capogruppo dell’Italia dei Valori a Palazzo Madama e componente del Copasir, che esprime “grande cordoglio e vicinanza ai familiari del Carabiniere Manuele Braj e auguri di pronta guarigione ai militari feriti”.

“E’ chiaro – prosegue – che ormai siamo percepiti come una forza ostile di occupazione e la sicurezza dei nostri soldati è esposta a rischi insostenibili. Chi ha votato per il rifinanziamento della missione faccia un passo indietro e si ricordi l’art. 11 della nostra Costituzione.  Il governo si attivi per definire rapidamente una exit strategy, così – conclude Belisario – da mettere definitivamente la parola ‘fine’ a questa missione di guerra”.

La missione di guerra in Afghanistan si conferma uno stillicidio, Di Paola riferisca in Senato

marzo 24, 2012 in Comunicati Stampa

“Esprimo profondo cordoglio ai familiari del militare deceduto in seguito all’attacco al nostro contingente in Afghanistan. La missione di guerra in cui l’Italia è impegnata si conferma un vero e proprio stillicidio, il Ministro Di Paola venga subito in Senato a riferire sull’ennesima tragedia che rafforza le ragioni del nostro immediato ritiro”. Lo dichiara il Presidente dei Senatori IdV, Felice Belisario. “È inaccettabile – aggiunge – prolungare oltre la nostra permanenza militare in Afghanistan, il Governo di Karzai si è già detto pronto a gestire autonomamente la fase di transizione e ormai veniamo considerati come forze di occupazione. In questo modo aumentano esponenzialmente i rischi per il nostro contingente, serve subito una exit strategy. Nel formulare gli auguri di pronta guarigione ai cinque soldati rimasti feriti, l’IdV chiede che il Parlamento torni ad esprimersi sul nostro impegno all’estero e sul rispetto dell’articolo 11 della Costituzione. E’ doveroso per tutte le forze responsabili mettere fine ad una missione di guerra per la quale – conclude Belisario – continuiamo a pagare un costo inaccettabile in termini di vite umane”.