Caro Prandelli, fai giocare un minuto Simone Farina in Nazionale

dicembre 23, 2011 in Sociale

L’Italia ha bisogno di esempi positivi? Sicuramente sì. E Simone Farina, ventinovenne  difensore del Gubbio, lo è a pieno titolo. Il ragazzo, leggo dai giornali, ha rifiutato 200.000 euro per truccare una partita e ha denunciato i corruttori alla giustizia aprendo, così, un filone del nuovo capitolo del calcioscommesse, una brutta vicenda della quale mi sono occupato qualche giorno fa. 
Farina, giocatore del Gubbio, guadagna 90.000 euro l’anno lordi, un ottimo stipendio ma nulla in confronto ai suoi colleghi milionari che con dieci anni di carriera accumulano tanti di quei soldi che bastano anche per i nipoti. Sarebbe stato facile, di fronte a un’offerta equivalente a oltre due anni della sua carriera, cedere alla tentazione. Invece Farina non lo ha fatto.  Continua a leggere →

La legge di Stabilità smantella il Sistema sanitario nazionale

ottobre 26, 2011 in Comunicati Stampa, Italia dei Valori, Sanita’, Università e Cultura

“Una vera e propria mannaia sul Sistema sanitario nazionale”, così il presidente dell’Italia dei Valori in Senato, Felice Belisario, definisce, intervenendo in commissione Sanità, la legge di stabilità. “Una norma che taglia in modo indiscriminato i fondi alla ricerca e rende ancora più complicato l’accesso ai servizi sanitari per i cittadini.  In un Paese come il nostro, in cui la situazione delle strutture ospedaliere è drammatica, il governo pensa bene di ridurre anche gli investimenti in materia di edilizia e tecnologia, condannando l’Italia a rimanere ferma al palo, all’epoca del Medioevo. A chi si rivolgeranno i 13 milioni di cittadini che ogni anno vengono accolti dal Ssn e gli altri 30 che chiedono aiuto per cure urgenti? Si tratta – conclude Belisario – di una violazione del diritto alla salute. La legge di Stabilità sembra seguire un piano ben preciso: quello di smantellare il Sistema sanitario nazionale a vantaggio delle strutture private, con l’abbandono di fatto della sanità pubblica garantita a tutti i cittadini”.

LA CRISI ECONOMICA E L’INDIFFERENZA DEL GOVERNO: INDIGNAMOCI TUTTI!

ottobre 13, 2011 in Economia, Giustizia, Italia dei Valori, Lavoro, Politica, Sociale

Roma, via Nazionale. Sede della Banca d’Italia. Centinaia di persone manifestano fino a notte fonda, determinate a portare avanti ad oltranza la loro protesta. Li chiamano indignati, sono cittadini stanchi di pagare il prezzo della crisi ed essere penalizzati dalle speculazioni finanziarie. Hanno deciso di reagire, di farsi sentire da Palazzi troppo spesso sordi e distanti. Sono giovani, sono il nostro futuro. E vogliono cambiare il mondo, partendo dal nodo fondamentale dei rapporti tra le istituzioni e la società. Continua a leggere →

NO AD UN GOVERNO TECNICO, DIALOGO SULLE RIFORME MA LA PRIORITÀ È IL RITORNO ALLE URNE

luglio 24, 2011 in Elezioni, Politica

Oggi Gianfranco Fini ha proposto un nuovo Esecutivo guidato da Maroni, dicendosi convinto che anche il Pd sarebbe disponibile ad appoggiarlo.

L’Italia dei Valori è contraria ad un Governo tecnico perché vorrebbe dire negare la volontà dei cittadini in nome degli accordi tra le segreterie di partito. Per questo ho chiesto al Partito Democratico di smentire questa ipotesi e, a partire da Enrico Letta, molti esponenti del Pd (non tutti, per la verità) si sono subito detti contrari a dare i propri voti ai ministri di Berlusconi, che insieme a lui sono responsabili dell’attuale crisi del Paese.

Il Terzo polo non può adottare la politica dei due forni, stando un po’ di qua e un po’ di là a seconda di dove tira il vento. Non è così che si governa un Paese. Se non ci dovesse essere la maggioranza, c’è una sola strada: restituire la parola agli elettori.

Continua a leggere →