Ipotesi Monti bis inquietante. Se vuole governare si faccia eleggere

settembre 27, 2012 in Comunicati Stampa, Politica

“La disponibilità di Monti ad un secondo mandato è un’ipotesi inquietante e va rispedita al mittente”. A dichiararlo il capogruppo dell’Italia dei Valori in Senato, Felice Belisario, che aggiunge: “il super-professore ha già fatto troppi danni al Paese e agli italiani, con l’aiuto della maggioranza improponibile che lo sostiene. Ha fatto tabula rasa sulla pelle delle fasce deboli, dei lavoratori, delle famiglie e delle nuove generazioni. Nessuno lo vuole, tranne i poteri forti e gli alieni che nei partiti auspicano un suo ritorno solo per interessi personali. Monti non ci crede? Si mettesse alla prova presentandosi alle elezioni, come in una normale democrazia, e la faccia finita con le scorciatoie che lo rendono, dalla nomina di senatore a vita in poi, solo rappresentante di se stesso e degli amici suoi. L’Italia ha bisogno di un governo politico che passi attraverso le elezioni, con regole chiare e trasparenti. Una guida, in cui i cittadini si riconoscano, non un tecnico nominato dai partiti, lontano anni luce delle esigenze del Paese reale. Si goda il laticlavio il più a lungo possibile, ma lasci stare altro”, conclude Belisario.

Il governo ha fallito su tutta la linea

settembre 25, 2012 in Comunicati Stampa, Politica

“I numeri, purtroppo per il Paese, ci danno ancora una volta drammaticamente ragione. Questo governo ha fallito e sta fallendo su tutta la linea”. A dichiararlo il capogruppo dell’Italia dei Valori in Senato, Felice Belisario, che aggiunge: “Confcommercio scatta una nuova foto, l’ennesima, che dimostra il livello della povertà delle famiglie, ridotte allo stremo tanto che i consumi sono calati al livello più basso dal 46′, ovvero, dal dopoguerra. Numeri che viaggiano di pari passo con quelli dell’Istat, che parla di un’ulteriore diminuzione delle retribuzioni. Tradotto: questo governo che doveva salvare il Paese l’ha riportato indietro di più di un secolo, ha bombardato il reddito delle famiglie, ha tolto lavoro alle fasce deboli, speranza alle nuove generazioni, dignità e sussistenza ai pensionati. E, come se non bastasse, ha creato i cosiddetti esodati. Monti non può perseverare con la sua diabolica politica economica e, chi pensa ad un Monti-bis o a un governo che continui con le politiche di Monti, o è un alieno o è meglio che cambi mestiere. Questo è il momento – conclude Belisario – di un’alternativa di governo di centrosinistra, con un programma chiaro basato su sviluppo equità, diritti, solidarietà e legalità”.

No a questa spending review. Ci appelliamo al Partito Democratico

luglio 7, 2012 in Economia, Italia dei Valori, Lavoro, Politica, Sanita’, Sociale

Non sarà un caso se, appena il governo annuncia un nuovo provvedimento anticrisi, si mobilita l’Italia intera. Evidentemente o il Paese è impazzito all’improvviso o Monti sta fallendo clamorosamente il suo obiettivo: risollevare le sorti dei cittadini, per assicurare loro un futuro e rilanciare così l’economia dell’Italia. O meglio un futuro lo sta assicurando, quello dei privilegiati e dei forti. Dal momento del suo insediamento, infatti, Monti persevera nel massacro contro le fasce deboli e le classi medie. Continua a leggere →

Dati di Confidustria sono ulteriore avviso di sfratto per il governo

giugno 28, 2012 in Comunicati Stampa, Economia

“Purtroppo la fotografia scattata oggi da Confindustria è quella che gli italiani vivono tutti i giorni sulla loro pelle: siamo in un momento di crisi tale da potersi paragonare a quelli che si vivevano nell’immediato dopo guerra”. A dichiararlo il capogruppo dell’Italia dei Valori in Senato, Felice Belisario, che aggiunge: “il problema è che fino a ieri c’era un governo che negava la realtà, oggi ce n’è un altro che, pur ammettendo il grave momento economico, sta facendo scelte sbagliate, inique e antisociali. Dai dati del Centro Studi di Confindustria, che parlano di un Italia senza futuro in cui a pagare sono le industrie e le nuove generazioni, con un milione  e mezzo di posti di lavoro in meno nel 2013, emerge chiaramente che la linea del rigore di Monti e del ministro della ‘Disoccupazione’ Fornero stanno spingendo il Paese in un baratro sempre più profondo, in cui il conflitto si tramuta in una guerra tra ricchi e poveri. E’ davvero significativo che sia Confindustria a confermare che siano stati difesi fino ad oggi solo interessi di parte, alla faccia del bene dell’Italia. Questo è un ulteriore avviso di sfratto per il governo delle corporazioni. Il problema non è ‘euro o lira’ – conclude Belisario – , il problema è affidare la guida dell’Italia ad un governo politico, scelto dai cittadini, che abbia un programma chiaro e condiviso con al centro la difesa delle fasce più deboli, dei lavoratori e dei giovani e che scommetta sul futuro dell’Italia”.

L’Istat lancia l’allarme rosso, non è un Governo per giovani

aprile 7, 2012 in Comunicati Stampa

“I dati Istat sono agghiaccianti, dall’inizio della crisi sono oltre un milione i giovani occupati in meno e questo significa che a piangere non è il Governo, ma le nuove generazioni ulteriormente penalizzate dalla riforma Fornero. L’Istituto di statistica lancia un allarme rosso, Monti sta tracciando una rotta che rischia di portare il Paese al disastro”. Lo afferma il Presidente dei Senatori IdV, Felice Belisario. “Il vero dramma da risolvere – aggiunge – è l’ingresso nel mondo del lavoro e non certo l’uscita, che l’Esecutivo ha pensato bene di rendere più facile con la modifica all’articolo 18. Il ddl lavoro non crea occupazione e condanna gli under 35 ad una vita precaria, senza i diritti faticosamente conquistati né le protezioni sociali indispensabili: è chiaro – conclude Belisario – che questo non è un Governo per giovani, agisce in nome dei poteri forti e sta costruendo un futuro nerissimo per le nuove generazioni”.

_