La lotta all’evasione: una priorità, non solo a Cortina…

gennaio 6, 2012 in Economia, Politica, Politica e Valori

Nel paese dei furbi e degli evasori fiscali, se il furbo e l’evasore viene anche solo disturbato, tanto più in vacanza, non solo protesta ma s’indigna, parla di persecuzione e grida alla lesa maestà. Insomma, finché si fa finta di fare la lotta all’evasione, come è successo con Berlusconi al governo, tutto bene, ma quando il Fisco si mette a fare un po’ sul serio, dando la caccia ai superevasori, quelli che girano in Porsche o in Ferrari ma risultano ufficialmente nullatenenti,  ecco scoppiare la ‘rivolta’.

Così sul blitz operato a fine anno dall’Agenzia delle Entrate a Cortina, quello che ha ‘miracolosamente’ fatto impennare vendite e incassi di gioiellieri, ristoratori e albergatori, si sono scatenati insieme il vittimismo, lo sdegno e la rabbia dei poveri-ricchi in settimana bianca, dei commercianti ampezzani, del sindaco, dei furbi scoperti in flagranza e, ovviamente, della destra berlusconiana e leghista, da sempre vicina a chi, come disse Berlusconi, si sente moralmente autorizzato ad evadere.

E allora eccoli tutti uniti nel comune disprezzo per quella che Cicchitto ha subito definito “una operazione politica e mediatica di carattere straordinario e propagandistico”. Parole a cui si sono aggiunte quelle, sugli stessi toni, di Crosetto, Santanchè, Paniz, Capezzone, Galan e altri, a conferma di come la pensano davvero Pdl e Lega quando si tratta di tasse e di evasione fiscale.

Continua a leggere →

Gli ultimi giorni di Pompei

novembre 3, 2011 in Economia, Politica

Quando fedelissimi come Isabella Bertolini, Giorgio Stracquadanio o Maurizio Paniz manifestano un forte disagio, quando due deputati finora fedeli come Ida D’Ippolito e Alessio Bonciani annunciano il passaggio dal Pdl all’Udc, quando tre (ir)responsabili passano al gruppo Misto, significa che siamo agli ultimi giorni di Pompei. Il riferimento alla cittadina vesuviana non è casuale. Pompei è il simbolo plastico della decadenza di un governo che sta cadendo a pezzi, muro dopo muro e, come nella Pompei di 2000 anni fa, la vita continua ogni giorno come se nulla stesse per accadere. Continua a leggere →