I giovani vogliono lavoro e futuro

febbraio 9, 2013 in Lavoro

Sento parlare poco dei giovani e del loro futuro in questa campagna elettorale. Intendiamoci, tutti li citano ma le ricette che vengono proposte dai partiti, che in qualche maniera hanno sostenuto Monti, sono tutte nel solco del liberismo “forneriano” e non si discostano dalla pessima riforma del ministro del Lavoro. Continua a leggere →

Avremmo preferito avere torto. Abrogare la riforma Fornero

settembre 2, 2012 in Comunicati Stampa, Economia, Lavoro, Referendum, Sociale

“I fatti purtroppo ci danno ragione e adesso anche certa stampa che non è proprio a noi vicina. L’Italia dei Valori ha detto sin dal primo momento che la riforma Fornero è una norma ammazza-lavoro, una miccia pronta ad esplodere”, dichiara il presidente dei senatori IdV, Felice Belisario, che aggiunge: “abbiamo fatto una dura battaglia in Parlamento e appoggiato le forze sindacali nelle piazze, ma il governo e la maggioranza che lo sostiene non ci hanno voluto ascoltare. Risultato? Tre milioni di disoccupati e almeno tre milioni di precari. Ma ancora peggio, oggi l’allarme è quello di un vero e proprio blocco delle assunzioni che paralizza lo sviluppo del Paese. Alla faccia della creazione di nuovi posti di lavoro! E non ci vuole un tecnico per capire che senza lavoro non c’è crescita e futuro per le imprese. Il governo, con la complicità di PDL -PD-UDC, ha piantato i semi per un vero e proprio diastro sociale ed economico di cui si vedono i frutti. Avremmo preferito avere torto, ma cosa aspettarsi da un governo che ha definito la concertazione solo una perdita di tempo e che in realtà ha l’obiettivo di difendere i poteri forti e non certo i lavoratori? L’Italia dei Valori raccoglierà le firme per l’abrogazione della riforma Fornero. Alla disponibilità di eventuali modifiche, richieste dai sindacati e da Confindustria, mostrata oggi dall’esecutivo delle lobbies, non crediamo nemmeno un po’. Il futuro politico, economico, sociale di questo Paese – conclude Belisario – è solo uno: un nuovo governo politico di centrosinistra, che imbocchi la strada contraria al montismo figlio diretto del berlusconismo”.

Se io fossi Monti chiederei scusa agli italiani

luglio 10, 2012 in Economia, Lavoro, Politica

Se io fossi il presidente Monti, sentirei il dovere di chiedere scusa agli italiani. Con onestà, riconoscendo di non aver saputo portare a termine la missione affidata, ossia quella di salvare l’Italia dal disastro a cui l’aveva portata Berlusconi chiamando finalmente a fare la propria parte chi ha di più e a chi non ha mai dato. Non è andata così, otto mesi dopo possiamo dirlo con cognizione di causa, oltre che con legittima delusione e giustificata rabbia. Continua a leggere →

Le istituzioni facciano di più per gli italiani

giugno 28, 2012 in Comunicati Stampa, Lavoro, Politica

“Non sono affatto né meravigliato né preoccupato dalla conflittualità tra le forze dell’allegra maggioranza che, sostenendo Monti, sta di fatto recando danni al Paese”. A dichiararlo il capogruppo dell’Italia dei Valori al Senato, Felice Belisario, che aggiunge: “sono, invece, piuttosto preoccupato per le difficoltà in cui si trovano disoccupati, cassintegrati, precari, esodati, imprenditori che non ricevono credito, famiglie che non ce la fanno a campare. Per questi – conclude Belisario – tutte le istituzioni stanno facendo davvero troppo poco”.

Lavoratori, giovani, pensionati: tutti in piazza contro il Governo. E per la Fornero arriva la resa dei conti

giugno 16, 2012 in Economia, Politica, Sociale

La manifestazione unitaria dei sindacati a Roma

L’Italia che produce, che soffre e che resiste ha manifestato a Roma per dire un secco no alla politica dell’Esecutivo e della maggioranza che lo sostiene. Nella mattinata Cgil, Cisl e Uil hanno esposto le ragioni della protesta contro le riforme targate Fornero, nel pomeriggio si sono mossi i movimenti e le associazioni di precari ulteriormente penalizzati dai tenici. Lavoratori, pensionati e giovani: tre generazioni in piazza contro il Governo Monti e la triade ABC, per chiedere di correggere i gravissimi errori fatti e cambiare subito rotta, oppure togliere finalmente il disturbo. Continua a leggere →

Da Fornero dichiarazioni irresponsabili

maggio 9, 2012 in Comunicati Stampa, Economia, Lavoro, Politica

“Il Ministro Fornero prima ammette di essere in netto ritardo sul fronte dei più deboli, poi dichiara che c’è il rischio di un ritorno al lavoro nero che vale la pena di correre. Sono dichiarazioni irresponsabili, insopportabili se pronunciate  da un ministro del lavoro. Figuriamoci cosa c’è dietro! Ci auguriamo che non sia già pronto un accordo per allentare le maglie dei contratti precari, perché se così fosse Fornero dovrebbe solo fare un passo indietro ed evitare di fare ulteriori danni”. Lo dichiarano Felice Belisario, presidente dei Senatori dell’Italia dei Valori, e Giuliana Carlino, caporguppo IdV in commissione Lavoro a Palazzo Madama.

No alle richieste del Pdl, non si può peggiorare la già pessima riforma del lavoro

aprile 28, 2012 in Comunicati Stampa, Lavoro

“Non è rendendo più facili i licenziamenti e più precari i lavoratori che si fa un bene al Paese. Per questo le richieste del Pdl, dettate dai veri poteri forti, sulla riforma del lavoro devono essere rispedite al mittente per non peggiorare una riforma già al momento pessima”. Lo ha detto il presidente dei senatori dell’Italia dei Valori, Felice Belisario. “Anzi, visto che sarà praticamente impossibile mettere d’accordo le forze che sostengono il governo, sarebbe bene che si rinunciasse a questo papocchio e si andasse alle urne. Una riforma sistemica di questa importanza deve essere fatta da un governo politico che non guardi soltanto alle esigenze dei mercati finanziari, ma soprattutto a quelle dei cittadini”.

Le lacrime della Fornero erano di coccodrillo, ma in Italia c’è una bomba sociale pronta ad esplodere

aprile 21, 2012 in Economia, Lavoro, Politica

Dopo aver prolungato l’età pensionabile, impedito ai giovani l’ingresso nel mondo del lavoro, lasciato nel limbo gli esodati ed eliminato le giuste tutele dell’articolo 18, il Ministro Fornero afferma che in Italia si protesta un po’ troppo. L’invito è rivolto quindi ai precari, alle aziende che chiudono, ai disoccupati e agli imprenditori sempre più disperati: subite le iniquità in silenzio, senza disturbare il manovratore. Perfino le parti sociali e le forze politiche dovrebbero evitare di lamentarsi di fronte agli inaccettabili sacrifici chiesti dall’Esecutivo Monti, quello che nessuno ha eletto e che non intende applicare alcuna deroga alla linea del rigore verso le fasce più deboli. Dal Ministro del Lavoro arriva l’ennesima conferma: le sue famose lacrime erano di coccodrillo, la missione è quella di fare solo macelleria sociale. Con le controriforme del lavoro e delle pensioni il Governo ci sta riuscendo benissimo, ma basta considerare gli ultimi dati di Cgil, Cgia di Mestre e Istat per capire che in Italia c’è una vera e propria bomba sociale pronta ad esplodere. Continua a leggere →