Berlusconi si candidi pure, gli italiani gli daranno una lezione!

luglio 12, 2012 in Senza categoria

L’uomo delle false promesse si è rimangiato anche l’ultima parola. Silvio Berlusconi ridiscende in campo, annuncia che si candiderà premier per il Pdl nel 2013 sebbene negli ultimi mesi abbia detto e ripetuto che non si sarebbe più proposto per Palazzo Chigi. Un ribaltone in linea con il personaggio, la mossa della disperazione di un leader vecchio, logoro, sconfitto, che vede il suo giocattolo preferito – il partito-azienda nato dal nulla – andare in mille pezzi e con esso il potere immenso che gli aveva assicurato. Continua a leggere →

Monti non provi ad infiocchettare le fregature con tanto di lustrini

luglio 4, 2012 in Comunicati Stampa, Economia, Lavoro, Sociale

“Dopo avere trattenuto l’Italia sull’orlo del precipizio, Monti e i supertecnici le stanno dando la spinta finale”. A dichiararlo il capogruppo dell’Italia dei Valori in Senato, Felice Belisario, che aggiunge: “il premier si accorge solo oggi che in Italia c’è un tasso di disoccupazione giovanile da brividi. Mi chiedo dove sia stato finora e se si renda conto che la sua missione era proprio quella di intervenire sulla crisi per il rilancio dell’economia, condizione base per la creazione di nuovi posti di lavoro. Invece il suo governo ha pensato solo ad assecondare le  banche e fare contenta la Germania. Ma gli italiani non sono stupidi. Monti non ci provi ad infiocchettare le fregature nella carta regalo con tanto di lustrini, dicendo che riforma del lavoro fa l’interesse delle generazioni future e che adesso è il momento della crescita. Per lui parlano i fatti: dall’attacco alle fasce più deboli contenuto nella riforma Fornero ai risultati raggiunti a Bruxelles, dove la montagna ha partorito il topolino ad un prezzo altissimo, in termini di sacrifici e pressione fiscale, per gli italiani.  Ora – conclude Belisario – è il  momento di dare spazio ad un governo politico che lotti davvero contro la disoccupazione, che favorisca la crescita, che guardi ai giovani e alle donne con speranza e non con ipocrisia”.

Contro Di Pietro i soliti sepolcri imbiancati, il vero problema è l’iniquità del Governo Monti

aprile 4, 2012 in Comunicati Stampa

“Dai soloni di questa strana maggioranza, che sta sobriamente contribuendo a fare macelleria sociale insieme al Governo delle ipocrisie, arrivano polemiche del tutto immotivate sulla denuncia politica del Presidente Di Pietro: bando alla demagogia, è innegabile che le istituzioni sono responsabili delle conseguenze tragiche della crisi e che il Presidente del Consiglio ha più responsabilità di tutti. Siamo stufi di ascoltare i sepolcri imbiancati di destra, centro e sinistra che mentono al Paese per fare gli interessi dei potentati economici”. Lo dichiara il Presidente dei Senatori IdV, Felice Belisario. “Il problema è che i vari provvedimenti approvati a colpi di fiducia sono un monumento all’iniquità, mentre i cittadini sono già esasperati dalle enormi difficoltà economiche si pensa di cancellare l’articolo 18 e si decide di far pagare la crisi alle fasce sociali più deboli, non agli evasori, ai corrotti e agli speculatori. Chi è colpevole di questi continui schiaffi alla giustizia sociale – conclude Belisario – abbia almeno la decenza di tacere”.

 

Porcellum scaccia porcellum? No, grazie!

marzo 5, 2012 in Elezioni, Italia dei Valori, Politica

Porcellum scaccia porcellum. Rischia di finire così, con una nuova legge elettorale che sarà peggio anche di quella vecchia. E’ la ‘mission impossible’ in cui si sono lanciati Pd, Pdl e Terzo Polo, con buona pace degli italiani che con la porcata di Calderoli pensavano di aver toccato il fondo. Ebbene non è così, perché man mano che vengono fuori nuove indiscrezioni sulla riforma della legge elettorale diventa sempre più evidente il vero obiettivo di chi ci sta lavorando: spartirsi i posti in Parlamento, tagliare fuori i partiti ritenuti scomodi, cancellare il bipolarismo. Continua a leggere →

Da Monti attendiamo provvedimenti per la crescita

dicembre 29, 2011 in Comunicati Stampa, Economia, Politica

“Assolutamente No, Non facciamo parte di quei partiti di cui parlava Monti, quelli che pubblicamente lo attaccano e poi, nel privato delle stanze, lo sostengono”. Così Felice Belisario, presidente dell’Italia dei Valori in Senato, risponde intervenendo a Radio Anch’io. “Sia chiaro, continua Belisario, l’IdV non ha mai fatto inciuci ed è stata coerente sin dall’inizio: ha contribuito a far nascere il governo tecnico del professor Monti ma si è anche detta pronta a vigilare, provvedimento dopo provvedimento, sul suo operato. La manovra era troppo iniqua e recessiva per essere approvata. Se, oggi, il premier illustrerà provvedimenti seri per la crescita e lo sviluppo, contribuiremo in Parlamento ad una discussione chiara e migliorativa e faremo la nostra parte fino in fondo”.

Infine sulle liberalizzazioni, Belisario ci ha tenuto a precisare devono riguardare anche taxi, professioni e farmacie, ma il vero problema sono i servizi, banche, assicuazioni, società pubbliche. “Lì – ha detto – intervengono i cartelli con le loro pressioni e paralizzano ogni cambiamento. Bisogna essere incisivi e forti, così come sulla riforma del catasto, già tentata una volta dal governo Prodi”. Va ricordato che in Italia oggi il prezzo della benzina ha toccato l’1,722 euro al litro.

A Cicchitto chiedo almeno oggi un po’ di sobrietà

novembre 1, 2011 in Comunicati Stampa, Economia, Italia dei Valori, Politica

“Qualsiasi governo alternativo farebbe meglio di questo, ancora di più se nella sua compagine ci fosse una forza come l’Italia dei Valori”. A dichiararlo il capogruppo dell’IdV in Senato, Felice Belisario, che aggiunge “di fronte ad una giornata drammatica come questa, Cicchitto dovrebbe avere la sobrietà di non attaccare l’opposizione, essendo la sua maggioranza, con le decisioni che non ha mai preso, nell’occhio del ciclone dei mercati internazionali. Fossi in lui, rivolgerei, piuttosto, un appello al premier, affinché stacchi la colla che lo tiene inchiodato alla sua poltrona e direi agli alleati di lavorare per il bene dell’Italia in silenzio, dimostrando nei fatti che questa volta hanno davvero capito la lezione. Invece – conclude Belisario – il capogruppo del Pdl attacca, come tutti coloro che sono nel torto. Ma le sue critiche non ci toccano, sappiamo che siamo in grado di governare e che l’alternativa è pronta. Mi dispiace, però, che in un giorno nero come questo, gli italiani debbano assistere all’ennesimo atto di impudente arroganza del centrodestra”.

Sulla crisi l’opposizione è sempre stata responsabile

novembre 1, 2011 in Comunicati Stampa, Economia, Italia dei Valori, Politica

“L’opposizione è sempre stata responsabile. Lo è stata al punto da consentire l’approvazione in tre giorni, ad agosto, di una manovra economica urgente chiesta dall’Europa”. A dichiararlo il capogruppo dell’Italia dei Valori in Senato, Felice Belisario, che aggiunge “dico agli esponenti del governo che attaccano oggi le opposizioni che, se un confronto fino ad ora non è stato possibile, è solo colpa dei provvedimenti ad personam su cui il governo ha posto sempre la fiducia. Come se non bastasse si minaccia un altro passaggio blindato su un pacchetto di misure economiche già presentate all’Unione europea, senza l’approfondimento parlamentare dovuto. Inutile che continuino a buttare le colpe del loro fallimento sul centrosinistra, quando il principale problema ce l’hanno in casa e si chiama mancanza di credibilità del premier e dei suoi accoliti. I cittadini glielo hanno mandato a dire in tutti i modi, oggi ci stanno pensando i mercati. Nel frattempo il Paese annaspa. Berlusconi si faccia da parte e la parola passi a Napolitano. L’IdV – conclude Belisario – pur volendo le elezioni, capisce la gravità del momento e si dichiara disponibile ad una fase di transizione, senza preconcetti, ma breve e con due obiettivi: portare l’Italia fuori da questa empasse e varare una nuova legge elettorale”.

Il Pdl accusa i media per nascondere le sue divisioni

ottobre 28, 2011 in Comunicati Stampa

“La visione deviata dell’informazione e delle istituzioni che abita nel centrodestra porta autorevoli esponenti dal Pdl a blaterare fesserie”. A dichiararlo Felice Belisario, capogruppo dell’Italia dei Valori in Senato, che aggiunge “pur di nascondere le difficoltà interne al governo, Gasparri, Cicchitto e Quagliariello pretendono che i mezzi di informazione non facciano il loro dovere e nascondano le notizie come la ‘lettera degli scontenti’ indirizzata al premier. Questa si chiama censura. Capisco che Berlusconi li abbia ‘addestrati’ ad un tipo di comunicazione a senso unico, e lo dimostra il Tg1 andato in onda ieri alle 20.00, ma nelle democrazie non funziona così e i giornalisti hanno il dovere di informare i cittadini. Stiano tranquilli i capigruppo Pdl – conclude Belisario – esiste il diritto di replica o di smentita e, chi eventualmente dovrà smentire, potrà farlo. Il loro sembra, piuttosto, un sottile tentativo di suggerimento rivolto a qualche collega. La maggioranza non ha ancora ben inteso che così non campa a lungo. La polvere che ha nascosto sotto il tappeto è talmente tanta che non c’è più spazio per nuovi raggiri”.