Voltafaccia PdL serva da esempio per future alleanze

dicembre 7, 2012 in Comunicati Stampa, Politica

“I compagni di viaggio si scelgono accuratamente e sulla base di valori comuni. L’esempio che sta dando di sè il PdL in questi giorni è davvero patetico. Da grande sostenitore del governo Monti si è trasformato nel primo ‘nemico pubblico’ solo per un mero calcolo elettorale e propagandistico, dopo la scelta di Berlusconi di scendere in campo per l’ennesima volta”. A dichiararlo il capogruppo dell’Italia dei Valori in Senato, Felice Belisario, che aggiunge: “questo dimostra come il governo dei professori sia stato una farsa da tutti i punti di vista e abbia goduto dell’appoggio di una maggioranza strampalata che lo ha sostenuto per meri interessi di bottega, gli stessi per cui oggi è disposta a togliergli il sostegno. Forse il penoso decreto sull’incandidabilità dei condannati potrà quietare la furia del cavaliere. Mi auguro ci lascino il tempo di fare l’unica cosa seria che andava fatta nelle ultime settimane: approvare al più presto la riforma della legge elettorale per ridare ai cittadini il diritto democratico di scegliere i loro rappresentanti, sulla base di coalizioni omogenee, programmi e leadership chiari. Ma – conclude – quello che è successo deve fare ragionare gli italiani ed i partiti sulle future alleanze e sul futuro governo. Errare è umano, perseverare sarebbe diabolico”.

Monti-Fornero-Passera, altro che Salva Italia!

giugno 11, 2012 in Economia, Lavoro, Politica

Recessione, recessione, recessione. Non sanno più in che lingua dirlo, eppure il governo sembra (o finge di) non sentire. Eppure Monti aveva una missione chiara al momento della sua investitura: risollevare il Paese dalla crisi economica per poi ridare la parola ai cittadini. Tutto è stato fatto, tranne questo. Continua a leggere →

Governo ascolti appello della Cgil sugli esodati

maggio 5, 2012 in Comunicati Stampa, Lavoro

“Il governo per una volta dimostri di non prendere in giro il Paese e ascolti l’appello della Cgil. Fare un decreto sugli esodati poco prima di incontrare le forze sociali sarebbe la terribile cartina di tornasole di un esecutivo accanito contro i diritti dei lavoratori e delle fasce deboli e che rifiuta il confronto leale con i sindacati “. A dichiararlo il capogruppo dell’Italia dei Valori in Senato, Felice Belisario, che aggiunge: “la crisi sta generando un disagio sociale senza precedenti e i provvedimenti di questo governo sembrano indirizzati a gettare benzina sul fuoco. I lavoratori, i piccoli imprenditori, i dipendenti sono disperati. Per non parlare dei disoccupati, dei precari, dei pensionati o di coloro che vivono l’angoscia del limbo, ovvero gli esodati. La Fornero scenda dal piedistallo, il Paese non supera i suoi problemi con l’arroganza dei professori ma con una mediazione nobile tra il pareggio dei conti ed il dramma della recessione. Non servono lezioni in fabbrica su decisioni già prese, urge, piuttosto, un confronto con le parti sociali. Solo così – conclude Belisario – il governo potrà modificare una politica economica e fiscale killer e dare davvero un segnale di equità e crescita ai cittadini”.

Altro che fiducia nei tecnici! L’Istat fotografa una Paese scoraggiato

aprile 19, 2012 in Comunicati Stampa, Economia, Lavoro

“Altro che fiducia nei professori e nel supertecnico Monti. Quello che attraversa il Paese è un sentimento di profondo scoraggiamento. E a dirlo non è l’Italia dei Valori, ma i numeri pubblicati oggi dell’Istat”. A dichiararlo il capogruppo dell’IdV in Senato, Felice Belisario, che aggiunge: “con tre milioni di inattivi a casa, ovvero persone disoccupate che hanno abbandonato anche la speranza di trovare un lavoro, questo governo pensa bene di farsi solo gli affari suoi. Millanta equità e sviluppo e semina solo rigore e ingiustizia. L’accanimento sull’abolizione dell’articolo 18 e l’assenza di ogni misura per il rilancio del Paese, per favorire l’accesso dei giovani nel mondo del lavoro, per combattere la corruzione e l’evasione fiscale, rendono questo governo e la maggioranza che lo sostiene poco credibile agli occhi degli italiani. Ci hanno illuso con grandi annunci, ci abbiamo sperato dopo vent’anni di disastro berlusconiano. Abbiamo capito subito – conclude Belisario – di avere a che fare con illusionisti a tempo perso, che negli incontri notturni si ingegnano per trovare sempre la formula magica a spese della povera gente”.

Con le liberalizzazioni vere si coniuga crescita con equità. L’art.18 non è in discussione

febbraio 12, 2012 in Economia, Lavoro, Politica

Ma non siamo proprio in grado di trasmettere agli italiani un senso di trasparenza nella gestione della cosa pubblica? Leggo con grande sorpresa la notizia di un incontro segreto tra la Camusso e il  premier Monti, pubblicato da Repubblica, incontro da cui sarebbe emerso, addirittura, un accordo sull’articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori. Leggo ancora più sorpreso la smentita del segretario della Cgil che parla di boicottaggio e la dichiarazione di Repubblica che, invece, conferma la notizia. Tutto questo mentre l’Europa dà all’Italia la maglia nera per gli squilibri economici, a causa dell’elevato livello del debito e della perdita di competitività. Continua a leggere →