Coerenza e democrazia

aprile 15, 2013 in Italia dei Valori, Politica

Ho detto e scritto più volte che i partiti politici non hanno più la spinta propulsiva che li aveva caratterizzati dal momento della fondazione della nostra Repubblica fino alla metà degli anni ’80. L’Italia dei Valori è nata come movimento, agile, in sintonia con i cittadini, per rispondere con immediatezza a quanto gli stessi cittadini suggerivano. Continua a leggere →

Il Pd sbaglia sull’articolo 18, superare Monti e gli inciuci al centro

dicembre 13, 2012 in Comunicati Stampa

“Sull’articolo 18 il Pd sbaglia sapendo di sbagliare. Ci piacerebbe conoscere la posizione di Vendola, che ha depositato con noi i quesiti per i referendum sul lavoro. Le tutele sancite dallo Statuto e smantellate dalla riforma Fornero vanno subito ripristinate: per superare il neoliberismo di Monti che ha affossato l’economia nella morsa del rigore e dell’iniquità, le forze progressiste devono restituire centralità al lavoro e ai diritti”. Lo dichiara il Capogruppo dell’Italia dei Valori in Senato, Felice Belisario. “Insieme al comitato referendario, l’IdV – aggiunge – sta raccogliendo una marea di firme per ripristinare l’articolo 18 e la contrattazione collettiva. Bersani si sta candidando a governare il Paese, che ha bisogno di tornare a crescere e non di continuare a sprofondare nella recessione. Per questo è inaccettabile considerare l’articolo 18 un problema simbolico: la produttività passa dal riconoscimento dei diritti, conquiste di civiltà irrinunciabili e fondamentali per la vitalità del mercato del lavoro. La crisi si supera invertendo la rotta fallimentare tracciata dai tecnici e ridando dignità alla buona politica, ai programmi e non agli inciuci: ci auguriamo che il Pd abbandoni l’ipotesi di accordarsi con un indefinito e indefinibile centro moderato dopo le elezioni e di corteggiare Monti, magari per un Ministero dell’Economia, altrimenti il centrosinistra sarà snaturato. Noi – conclude Belisario – continuiamo a lavorare ad una proposta di Governo alternativa a Berlusconi e Monti, in grado di rappresentare la maggioranza degli elettori che intende voltare pagina”.

Legge elettorale, da politicanti solo fuffa

dicembre 8, 2012 in Comunicati Stampa

“Dalla bocca dei tanti politicanti sulla legge elettorale esce solo fuffa. Ogni giorno dichiarazioni su dichiarazioni invocano, da destra a sinistra, l’urgenza di una modifica dell’attuale Porcellum. Ma nei fatti, niente”. A dichiararlo il presidente dei senatori dell’Italia dei Valori, Felice Belisario, che aggiunge: “abbiamo avuto be più di un anno per cambiare legge elettorale. Noi dell’Italia dei Valori abbiamo fatto il possibile affinché questo avvenisse, prima con il referendum poi con una proposta di legge, entrambi per un ritorno al Mattarellum, sistema di pronta applicazione che assicura rappresentatività e alternanza di governo. Ma ci siamo scontrati contro un muro di gomma. Prima perché A-B-C non hanno trovato la quadra per assicurarsi una legge tagliata su misura, poi perché hanno preso tempo per vedere come si delineava il quadro politico fuori e dentro i partiti e trovare le regole più utili ai loro interessi di parte. Ora – continua -  appare chiaro che PDL e  PD non hanno nessuna voglia di cancellare il Porcellum per fare fuori le forze scomode ed usare le regole democratiche per i loro giochetti di potere. Alla faccia del rispetto per i richiami del Presidente della Repubblica cui tutti,a parole, dicono di essere sensibili. Mai una volta è stata fatta una scelta negli interessi dei cittadini e della democrazia. Noi dell’IdV – conclude Belisario – insisteremo fino all’ultimo per non andare a votare con questa legge porcata, che sembra piacere alla faccia delle bugie dei tanti pinocchi”.

Interessi di bottega bloccano riforma elettorale

novembre 25, 2012 in Comunicati Stampa

“Senza una riforma elettorale in grado di superare il Porcellum e senza l’approvazione di norme severe per l’incandidabilità, il Paese subirà una ulteriore ferita”. Lo dichiara il Capogruppo dell’Italia dei Valori in Senato, Felice Belisario. “Con i loro veti incrociati e gli accordicchi sottobanco, i partiti di maggioranza – aggiunge – hanno trascinato la riforma della legge elettorale nel pantano. Il rischio è di passare da una porcata all’altra, per consentire ai soliti manovratori di costruire un Governo a tavolino. Gli interessi di bottega bloccano la riforma: la casta vuole continuare a sedere abusivamente in Parlamento con un grande imbroglio istituzionale, nominando i soliti noti alle cronache giudiziarie e allontanando così la società civile dalla politica. Insieme al comitato referendario l’IdV ha raccolto 1 milione e 200 mila firme per ritorno al Mattarellum, l’unico sistema in grado di restituire centralità ai cittadini garantendo governabilità e alternanza, e si impegna a candidare solo esponenti di specchiata moralità sottoposti al preliminare vaglio della rete. L’Italia ha bisogno di tornare alla buona politica attraverso il rinnovamento delle regole democratiche, per questo – conclude Belisario – serve un fronte comune delle forze responsabili e progressiste contro i colpi di mano della tecnocrazia e della malapolitica ”.

Rinnoviamoci per raccogliere le nuove sfide

settembre 28, 2012 in Italia dei Valori, Politica

Siamo a pochi mesi dalla fine della legislatura e, di fatto, tra un paio di mesi si aprirà ufficialmente una  campagna elettorale di fatto già  iniziata. In questi quattro anni e mezzo sono cambiate talmente tante cose che sembra passata un’era geologica. Il Pdl vinceva le elezioni con quasi il 40 per cento dei voti e oggi è sotto il 20, il Pd le perdeva col 33 e adesso stenta ad arrivare al 25. Grillo era solo un fenomeno del web e oggi veleggia in doppia cifra. E anche l’Idv entrava in Parlamento col 4,4 per cento dei consensi e quasi li raddoppiava appena l’anno dopo, alle Europee del 2009.  Oltre 160 parlamentari hanno cambiato casacca (e serve con urgenza una riforma dei regolamenti per limitare il fenomeno), sono nati partiti nuovi, siamo in piena crisi economica e sono diminuiti Pil e occupazione. Insomma: è cambiato tutto ma tanto deve ancora cambiare. 

Continua a leggere →

Tante parole per tenersi il Porcellum

settembre 20, 2012 in Comunicati Stampa, Politica

“La verità è che nessuno vuole abrogare il Porcellum. Se avessero voluto, sarebbe bastato un giorno”. Ad affermarlo il presidente dei senatori dell’Italia dei Valori, Felice Belisario, che aggiunge: “sento un gran parlare di riforma della legge elettorale, ognuno dice la sua. Chi vuole le preferenze, chi no, chi vuole dare il premio di maggioranza alla coalizione, chi al primo partito. Il problema è che A-B-C non trovano la quadra sul sistema migliore per favorire il proprio partito e fare fuori le forze scomode. Alla fine preferiscono tenersi il Porcellum piuttosto che correre il rischio di perdere la poltrona. Se avessero a cuore davvero il bene del Paese e il diritto democratico di rappresentanza dei cittadini accetterebbero come testo base il Mattarellum, legge di pronta applicazione, chiesta da un milione e 200mila cittadini tramite il referendum promosso dall’IdV più di un anno fa. Al momento questa – conclude Belisario – è l’unica strada per dare agli italiani la possibilità di scegliere i parlamentari, di sapere, prima e non dopo il voto, programmi, alleanze e leadership e assicurare all’Italia governabilità e alternanza”.

Il centrosinistra converga sui nostri referendum

settembre 14, 2012 in Comunicati Stampa, Politica

 

“Basta guardare al Paese reale per capire quale è l’urgenza politica: costruire un’alleanza di centrosinistra che si presenti agli italiani con una coalizione omogenea, una leadership forte e soprattutto con un programma concreto e coerente che sia alternativo al berlusconismo e al montismo”. A dichiararlo il capogruppo dell’Italia dei Valori in Senato, Felice Belisario, che aggiunge: “l’Italia dei Valori vuole governare con tutte quelle forze che si riconoscono nelle battaglie per il lavoro, lo sviluppo, la solidarietà, la tutela dei diritti e la legalità, che noi abbiamo portato avanti fino ad oggi ovunque: in Aula, così come nelle piazze, fino ai referendum contro la casta e per la difesa dei diritti dei lavoratori. Per questo chiediamo alle forze di centrosinistra, come primo passo, di convergere sui nostri referendum e di non esercitarsi in alchimie inutili, un po’ di qua e un po’ di là, correndo dietro alle chimere che vanno sempre da un’altra parte. Un cambio di passo, una svolta storica – conclude Belisario -che l’Italia merita e aspetta da troppo tempo anche per essere più forti e più credibili in Europa” .

 

Una ”full immersion” nella buona politica

settembre 6, 2012 in Italia dei Valori, Politica, Referendum

Come sapete, l’Italia dei Valori è un partito radicato nel territorio che promuove da sempre il confronto di idee e l’incontro tra politica e cittadini. La democrazia partecipata è il nostro modello di riferimento e, mentre la distanza tra i Palazzi e il Paese reale aumenta a dismisura, noi continuiamo a discutere con la società civile e a rilanciarne le istanze. L’antidoto alla malapolitica  è la buona politica, è necessario riavvicinare i cittadini e coinvolgerli come parti attive della cosa pubblica affinché le istituzioni possano non solo riconquistare credibilità, ma anche arricchirsi di nuove proposte e nuovi protagonisti. Per queste ragioni, l’IdV e l’associazione “Cantiere dei Valori” hanno organizzato a Monopoli, in provincia di Bari, la prima giornata di formazione politica: “Full immersion”. Sono stato invitato dal collega Pierfelice Zazzera, che si è fatto carico della iniziativa e mi ha affidato le conclusioni della giornata. Gli argomenti non sono certo mancati. Continua a leggere →