In piazza a Taranto, per un’Italia davvero civile

agosto 17, 2012 in Ambiente, Economia, Lavoro, Politica

Stamattina sono sceso in piazza a Taranto, ho manifestato al fianco dei cittadini e degli operai che giustamente chiedono di non dover scegliere più tra lavoro e salute, perché in un Paese che pretende di definirsi civile si ha diritto ad entrambi. Sono sceso in piazza a Taranto con i colleghi Pino Caforio e Piefelice Zazzera per sostenere la magistratura, indegnamente chiusa in un angolo e messa sotto attacco dal governo e dai partiti che lo sostengono solo per aver chiesto il rispetto della legge, per aver fatto il proprio dovere istituzionale. Continua a leggere →

Gli italiani non sono deficienti, la fiducia sul processo lungo è oscena e fascista

luglio 28, 2011 in Comunicati Stampa, Giustizia

“Gli italiani non sono deficienti”. Lo ha detto il presidente dei senatori dell’Italia dei Valori in Aula, Felice Belisario a commento della fiducia chiesta dal governo sul cosiddetto processo lungo. “Vedo il coloro rosso stampato sui volti di molti elementi della maggioranza. Questa fase può essere definita scandalosa, oscena, banditesca, di regime, fascista. In questa fase a vincere sono l’arroganza, la protervia, la prepotenza e l’offesa agli organi democratici. Finchè ne avete la possibilità – ha detto rivolto ai banchi della maggioranza – abbiate un momento di resipiscenza. Fate ammenda, in un momento di orgoglio, dell’offesa all’intero parlamento e all’intera repubblica italiana”. Belisario si è poi chiesto “quali garanzie restano al Parlamento repubblicano se siamo costretti ad approvare un provvedimento del genere, emendato non dalla maggioranza ma direttamente dall’Esecutivo. Mentre era in corso la discussione generale è stato depositato l’emendamento e solo a fiducia richiesta ne abbiamo ricevuto copia. State mettendo, come al solito, il paese con il deretano per terra”.

LUKASHENKO CHI? L’IMBARAZZANTE POLITICA ESTERA DELL’ITALIA SPA

maggio 4, 2011 in Esteri, Politica

Che il Governo fosse morbosamente attratto dai regimi meno democratici del pianeta lo sapevamo già. Che Berlusconi stringesse relazioni politiche con i personaggi più biechi al potere nel mondo era cosa nota. Che la nostra presenza nel contesto internazionale è la stessa di un pagliaccio ad una cena di gala, vedi le corna al ministro spagnolo Piquet o il “cucù” alla cancelliera tedesca Merkel, purtroppo lo avevamo ormai capito. Per questo l’ignoranza sfoggiata da Ignazio La Russa, che ieri sera durante la puntata di Ballarò chiedeva informazioni sulla politica estera italiana ad un malcapitato collaboratore, non stupisce più di tanto: però indigna che un Ministro della Difesa non conosca il presidente della Bielorussia, che per di più è “l’ultimo dittatore e tiranno d’Europa” secondo la definizione degli Stati Uniti. Eppure hanno un amico in comune. Continua a leggere →

BENVENUTI TRA NOI

febbraio 6, 2011 in Elezioni, Italia dei Valori, Politica

Il nostro Paese è governato da una banda di lanzichenecchi che non solo fa strame delle nostre istituzioni, ma sta provando, con il compiacente servilismo di buona parte della comunicazione televisiva, a sbriciolare anche il buon senso degli italiani. Continuano a dirci che l’opposizione dura dell’Italia dei Valori a Berlusconi e ai suoi compari è sterile e senza sbocchi. Poiché ce lo dicono da quando è cominciata la legislatura tutti i cosiddetti soloni della politica e della cosiddetta stampa indipendente, ho cercato di capire se, dove e quando abbiamo sbagliato. Continua a leggere →