Sono a Capri per ascoltare i giovani industriali

ottobre 21, 2011 in Economia, Italia dei Valori, Lavoro, Politica, Scuola, Università e Cultura

Sono stato invitato a Capri al convegno dei Giovani industriali e ho accettato con piacere e curiosità . A stuzzicarmi è stato il titolo della manifestazione: “Alziamo il volume, diamo voce al futuro dell’Italia”. Inoltre sono stato piacevolmente colpito dalla loro esigenza di chiedere alla politica di ascoltare, un’abitudine che ultimamente il mio mondo, soprattutto una parte di esso come la maggioranza di governo, ha perso. E quindi sono venuto ad ascoltare, con la voglia di capire, quale Italia vuole l’eccellenza dei nostri giovani.

Finora ho cercato di non perdermi nulla. Sono stato attento a quel che veniva detto sul palco, ho parlato con tanti protagonisti dell’imprenditoria giovanile, ho condiviso le loro problematiche, le loro ansie, i loro timori, e sono stato colpito dal loro entusiasmo e dalla voglia di cambiare le cose.

Continua a leggere →

IL GOVERNO E’ IN PUTREFAZIONE MA UNA POLTRONA VAL BENE LA FIDUCIA

ottobre 12, 2011 in Politica

Non pensiate che quello che sta accadendo in questi giorni sia così strano. Siamo perfettamente nel solco di una maggioranza e di un governo in putrefazione che stanno provando a infettare tutto il Paese pur di mantenere (ma per quanto ancora?) privilegi e rendite di posizione.

Pazienza se Sansone deve morire con tutti i filistei. Nel nichilismo autodistruttivo, tipico della destra in varie fasi della storia (Hitler nel bunker, Mussolini e la repubblica di Salò, Gheddafi a Sirte, tanto per fare qualche esempio), il caimano Berlusconi sta bruciando Roma e contemporaneamente sta suonando la lira, ignaro e follemente inconsapevole dei danni che lascia ai cittadini italiani e alle generazioni future. Continua a leggere →

FUORI LA P4 DAL PARLAMENTO: NESSUNO SALVI IL SOLDATINO ALFONSO PAPA

luglio 7, 2011 in Giustizia, Politica

Alfonso Papa e Silvio Berlusconi

Ieri la Giunta per le autorizzazioni a procedere ha ascoltato la difesa del deputato Pdl e magistrato in aspettativa Alfonso Papa, che a dimettersi da parlamentare non ci pensa neanche per scherzo nonostante le accuse di favoreggiamento, concussione e rivelazione di segreti d’ufficio nell’ambito dell’inchiesta sulla P4. Intanto, per la prima volta nella sua storia, l’Associazione Nazionale Magistrati potrebbe espellere un suo iscritto per la evidente gravità delle sue condotte. Aveva un bel dire il neosegretario Alfano che nel Pdl non tutti sono vittime di una congiura come il povero Berlusconi: ci ha pensato Papa a smentirlo, anche lui parlando di sé in terza persona e dichiarandosi subito un perseguitato. Insomma, il Pdl è una cricca di innocenti. La vicenda però trascende le miserie del Pdl, perché intorno all’autorizzazione della richiesta di arresto della talpa di Luigi Bisignani si stanno sviluppando scenari politici inaspettati e puzzolenti. Continua a leggere →

OPPOSIZIONE SENZA COMPROMESSI ALLA POLITICA DEL BARATTO

aprile 28, 2011 in Informazione, Italia dei Valori, Politica

Conti in rosso e svendita delle infrastrutture, calo di ascolti e di abbonati, flop di programmi uno dietro l’altro, spese pazze per qualche direttore di tg, posti in trasmissioni di primo piano per vallette coinvolte nella vicenda Ruby, concessione di finanziamenti a filmacci prodotti da starlette senza talento ma con amicizie a Palazzo Chigi, palesi e ripetute violazioni del pluralismo dell’informazione, ridicole persecuzioni nei confronti dei programmi non allineati e spudorati favoritismi per quelli ancora più schierati del Tg4: questi i trofei della direzione Rai di Mauro Masi. Un uomo, un perché. Dietro ogni marionetta c’è sempre un burattinaio e la questione del toto-nomine nelle aziende pubbliche e nei posti di Governo svela esattamente quale sia davvero la politica ai tempi di Berlusconi. Continua a leggere →

Con i Responsabili siamo al mercato delle vacche

aprile 19, 2011 in Comunicati Stampa, Politica

“In ogni mercato c’è chi vende e chi compra e chi vende vuole incassare il suo ‘costo’ il prima possibile”. A dichiararlo il capogruppo dell’Idv al Senato, Felice Belisario, che aggiunge: “è quello che stanno facendo i Responsabili che hanno venduto la loro moralità, approvando una legge vergogna come il processo breve, solo ed esclusivamente per una poltrona in cambio. Oggi puntano i piedi e ricattano il premier: vogliono riscuotere prima di Pasqua il loro premio. Cosa credeva Berlusconi? Che gli sarebbe stato abbonato il suo debito? Il governo – conclude Belisario – è del tutto inaffidabile perchè si regge solo su un gioco di ricatti. Sembra di assistere al mercato delle vacche: non esiste un programma, nè una linea politica che tiene unita la maggioranza come accade in ogni Paese democratico degno di questo nome. Il nostro governo è un’accozzaglia di numeri”.

I responsabili stanno insieme solo per le poltrone

marzo 25, 2011 in Comunicati Stampa, Politica

“Più che un gruppo davvero responsabile dei destini del paese quello di Romano, Calearo e Cesario sembra un’armata Brancalone che sta insieme solo per interessi comuni, quelli per le poltrone”. Lo ha detto il capogruppo dell’Italia dei Valori al Senato, Felice Belisario. “Se è vero quanto si legge, oltre alla nomina dell’indagato Saverio Romano, il variopinto gruppo che ha salvato Berlusconi in più di un’occasione, sarebbe in attesa di un posto di viceministro e di almeno quattro poltrone da sottosegretario. Insomma, i responsabili tra un po’ avranno più posti nel governo che elettori. È così che si fa politica ai tempi di Berlusconi, barattando ruoli istituzionali con norme salvaprocessi. Il Governo e i ‘disponibili’ a tutto  – conclude Belisario – stanno giocando d’azzardo con le sorti del Paese”.

IL GOVERNO GIOCA D’AZZARDO CON LE SORTI DEL PAESE. E LA PARTITA È PURE TRUCCATA.

marzo 23, 2011 in Politica

Questa mattina è stato presentato il nuovo Ministro dell’Agricoltura: Saverio Romano, campione dei Responsabili. Oggi un Ministero in cambio del voto nella Giunta per le autorizzazioni a procedere e, nei prossimi giorni, un viceministero a Calearo e quattro posti di sottosegretario. Il “Partito Stampella” si appresta ad avere la percentuale più alta nella storia della Repubblica nel rapporto tra incarichi nell’Esecutivo e numero di parlamentari. Con quale criterio accontentare tante richieste? Anzitutto privilegiando il gemellaggio con la situazione giudiziaria del premier: Romano, infatti, è indagato per concorso esterno in associazione mafiosa.  Continua a leggere →

I responsabili col cappello in mano da Berlusconi piu’ delle olgettine da Spinelli

marzo 18, 2011 in Comunicati Stampa, Politica

“Tra le richieste di Scajola, quelle di coloro che si autodefiniscono responsabili e quelle della Destra di Storace la fila col cappello in mano a Palazzo Grazioli è maggiore di quella delle Olgettine da Spinelli”. Lo ha detto il presidente dei senatori dell’Italia dei Valori, Felice Belisario. “Del resto questo era chiaro anche quando la campagna acquisti si è aperta in vista del famoso voto di sfiducia del 14 dicembre: tutto serviva per superare quel giorno e per tirare a campare qualche altra settimana. Ora i transfughi passano all’incasso, ma non c’è posto per tutti e qualcuno di loro dovrà accontentarsi di un pugno di mosche. Forse, chi ha già tradito lo farà di nuovo e questo governo finalmente andrà a casa. Il consenso, se si compra con i posti di sottogoverno, si chiama corruzione politica e solo in cambio di quanto promesso i corrotti possono rimanere fedeli”