La fuga dalle università e l’importanza della cultura

gennaio 31, 2013 in Lavoro, Politica, Scuola, Università e Cultura

C’era una volta il mito della laurea, oggi pare non ci rimanga più nemmeno quello. Tra controriforme, tagli continui e un enorme calo delle immatricolazioni, in Italia le università si stanno svuotando, spariscono, muoiono. Secondo un documento del CUN, Consiglio Universitario Nazionale, negli ultimi dieci anni il numero degli immatricolati è sceso da 338.482 a 280.144, con un calo di 58.000 studenti, ossia del 17%. E’ come se fosse scomparso un intero ateneo di grandi dimensioni come la Statale di Milano. Continua a leggere →

La legge di Stabilità smantella il Sistema sanitario nazionale

ottobre 26, 2011 in Comunicati Stampa, Italia dei Valori, Sanita’, Università e Cultura

“Una vera e propria mannaia sul Sistema sanitario nazionale”, così il presidente dell’Italia dei Valori in Senato, Felice Belisario, definisce, intervenendo in commissione Sanità, la legge di stabilità. “Una norma che taglia in modo indiscriminato i fondi alla ricerca e rende ancora più complicato l’accesso ai servizi sanitari per i cittadini.  In un Paese come il nostro, in cui la situazione delle strutture ospedaliere è drammatica, il governo pensa bene di ridurre anche gli investimenti in materia di edilizia e tecnologia, condannando l’Italia a rimanere ferma al palo, all’epoca del Medioevo. A chi si rivolgeranno i 13 milioni di cittadini che ogni anno vengono accolti dal Ssn e gli altri 30 che chiedono aiuto per cure urgenti? Si tratta – conclude Belisario – di una violazione del diritto alla salute. La legge di Stabilità sembra seguire un piano ben preciso: quello di smantellare il Sistema sanitario nazionale a vantaggio delle strutture private, con l’abbandono di fatto della sanità pubblica garantita a tutti i cittadini”.

NE’ ZONA ROSSA NE’ DASPO MA DIALOGO DIALOGO E ANCORA DIALOGO

dicembre 18, 2010 in Scuola, Sociale, Università e Cultura

Stiamo assistendo, a mio parere, a una sorta di impazzimento totale. Alcuni facinorosi mettono a ferro e fuoco Roma e per la prima volta dopo oltre 30 anni sembra che godano della simpatia di buona parte del movimento studentesco che dal ’77 a oggi aveva sempre isolato ed emarginato le frange violente. Chi commette atti di violenza non ha mai ragione, ma allo stesso tempo deve essere condannata anche la sordità del ministro Gelmini e dell’intero governo a qualsiasi forma di dialogo con tutti i soggetti del mondo universitario, dagli studenti ai ricercatori ai precari. Continua a leggere →

VIVA L’IGNORANZA

dicembre 1, 2010 in Politica, Scuola, Università e Cultura

Totò nella famosa scena di "Miseria e nobiltà"

Dopo averlo approvato alla Camera, una maggioranza ricompattata rinvia al Senato l’esame del devastante Ddl Gelmini. A chiacchiere è facile proclamare di fare opposizione al Governo Berlusconi; nei fatti, Fli ha appoggiato una riforma universitaria che riporta il settore indietro di decenni; per non essere da meno, l’Udc annuncia per bocca di Buttiglione (vice presidente della Camera dei Deputati) che in Senato sosterrà il vergognoso disegno di legge. Casini e Fini, insomma, fanno come il gatto e la volpe che dicono di voler arricchire di innovazione l’Università mentre in realtà le stanno sottraendo risorse e competenze. Continua a leggere →