Basta rigore, il malato Italia ha bisogno di lavoro e crescita

febbraio 22, 2013 in Senza categoria

Oggi ho chiuso a Brindisi la campagna elettorale per Rivoluzione Civile. Ho incontrato tanta gente, ho parlato con uomini e donne che alle prossime elezioni chiedono una vera svolta, perché non ce la fanno letteralmente più. Dopo gli anni del berlusconismo, tra promesse disattese e squallide distorsioni, dopo l’anno di Monti, all’insegna delle tasse e del rigore esasperato, senza crescita e senza equità, gli italiani vogliono una politica seria, responsabile, giusta, e, soprattutto, al servizio dei cittadini e non di se stessa. Continua a leggere →

Monti crea il caos per tornare più forte di prima

dicembre 20, 2012 in Elezioni, Politica

Se ne va (con l’intenzione di tornare) lasciando un caos peggiore di quello che ha trovato. Siamo in prossimità del voto e, vivendo le Aule del Parlamento,  si ha la controprova di come Mario Monti e i suoi abbiano fatto e disfatto tutto a loro piacimento, lasciandoci nella totale confusione, anche legislativa. Continua a leggere →

La Corte dei Conti conferma il fallimento dell’agenda Monti

ottobre 2, 2012 in Comunicati Stampa

“La Corte dei Conti conferma le nostre posizioni di critica al governo, che evidentemente non sono puro allarmismo: la luce che Monti dice di vedere in fondo al tunnel è in realtà un treno che sta per investirci con tutta la sua forza. Se non si inverte subito la distruttiva rotta dell’austerità, il Paese può solo affondare. Le manovre correttive delineate nel Def sono tutte incentrate sull’aumento della pressione fiscale, ormai oltre il 45%, che fa tremare le vene dei polsi a chi già si trova in una situazione di forte disagio economico. Le misure adottate fino ad oggi sono basate tutte sul rigore, sono prive di incentivi per la crescita e stanno facendo implodere il Paese. Gli obiettivi di finanza pubblica sono sempre più lontani: l’agenda Monti ha chiaramente fallito. Chi ha il coraggio di proporre un bis di questo modo di governare dovrebbe diventare rosso per la vergogna”. Lo ha dichiarato il senatore Felice Belisario, capogruppo dell’Italia dei Valori a Palazzo Madama.

Dalla crisi si può uscire solo con distribuzione equa sacrifici

luglio 19, 2012 in Comunicati Stampa, Economia, Lavoro, Politica

”Nessuna politica di rilancio del paese sarà credibile se il governo Monti, con arroganza,  continuerà ad ignorare il grido di aiuto da parte delle fasce più deboli.  Con le politiche di rigore, senza equità, messe in atto fino ad oggi dal governo Monti, la forbice delle disuguaglianze sociali non potrà che aumentare a dismisura”.  Lo ha dichiarato Felice Belisario, commentando le parole del Presidente della Repubblica, che ha aggiunto: “Non bastano i salti mortali linguistici, come chiamare ‘spending review’ l’ennesima manovra lacrime e sangue, dove ci sono solo tagli lineari: gli italiani non sono così ingenui, come alcuni credono. E’ giunta l’ora che i sacrifici, di cui parla il presidente Napolitano, siano davvero equamente distribuiti, perché  non è possibile che i vessati siano sempre gli stessi, ovvero pensionati e lavoratori, donne e  giovani, precari e disoccupati, mentre c’e’ ancora chi non ha ancora mai pagato l’alto prezzo della crisi”.

Sullo sviluppo gli annunci non bastano, al Paese serve una sterzata

giugno 16, 2012 in Comunicati Stampa

“Ad un Paese in ginocchio non bastano gli annunci, il Governo è già in ritardo per passare ai fatti e correggere la sua azione iniqua e recessiva. Da tempo chiediamo un vero cambio di rotta, che consenta di abbandonare la linea del rigore e puntare sullo sviluppo. Il decreto presentato in pompa magna da Monti e Passera è fatto solo di titoli, tutti da approfondire, e non è neppure chiaro dove saranno reperite le risorse necessarie. Insomma, al Paese serve una sterzata e non del fumo negli occhi. Attendiamo che il provvedimento venga depositato alle Camere per valutarlo nel merito, con spirito libero, nell’esclusivo interesse degli italiani”. Lo dichiara il Capogruppo dell’Italia dei Valori in Senato, Felice Belisario.

Sulla ricetta anticrisi quel che è chiaro per Napolitano non lo è per Monti

maggio 18, 2012 in Comunicati Stampa, Economia, Politica

“Quel che è concettualmente chiaro per il capo dello Stato, evidentemente non lo è per il presidente del Consiglio. Infatti, crescita e rigore non sono andati di pari passo per il semplice fatto che le misure per lo sviluppo sono state solo annunciate da Monti e mai varate. All’austerità il governo non ha affiancato alcun provvedimento volto a dare un po’ di respiro a Pmi, lavoratori dipendenti e pensionati”. Lo dichiara Felice Belisario, Presidente dei Senatori dell’Italia dei Valori, che aggiunge: “La crisi attuale ha purtroppo molte analogie con quella del ’29. Si stanno ripetendo gli stessi errori del passato: tagli alla spesa pubblica, anche quella assistenziale, aumento della tassazione diretta con conseguente calo dei consumi, riduzione degli investimenti  e squilibrio nella distribuzione dei redditi. Un processo a catena che deve essere subito fermato con una politica economica che guardi più alle persone che ai numeri, perché – conclude Belisario – per curare una malattia prima si dovrebbe comprenderla”.

L’Istat certifica il fallimento del Governo, Monti abbandoni linea del rigore

maggio 14, 2012 in Comunicati Stampa

 

 

“La fotografia dell’Istat sulla situazione economica italiana inchioda il governo di fronte al proprio fallimento: lo spread continua a salire, mentre piazza Affari va giù in picchiata. Quella di oggi è l’immagine di un Paese in recessione, ferito gravemente da una crisi economica e sociale a causa di un’impostazione economica tutta sbagliata, basata sul rigore, senza equità e crescita”. Lo dichiara Felice Belisario, Presidente dei Senatori dell’Italia dei Valori, che aggiunge: “L’Italia ha bisogno di una politica diversa, con una nuova classe dirigente, il cui obiettivo strategico deve essere il riscatto delle fasce più deboli. Ecco perché e’ indispensabile rilanciare gli investimenti, lo sviluppo tecnologico e la ricerca, insieme a misure di sostegno per famiglie, lavoratori e pensionati, che sempre più a fatica arrivano a fine mese. Monti la smetta di percorrere la strada dell’austerità a testa bassa -conclude Belisario – è ora di spostare le risorse dai grandi patrimoni a quelli più bassi e di applicare tutti provvedimenti necessari per tutelare i cittadini, vero cuore pulsante della società”.

Germania: sconfitta la politica del rigore, anche l’Italia cambi rotta

maggio 13, 2012 in Comunicati Stampa

“Dopo la vittoria di Hollande in Francia, anche il risultato delle elezioni in Germania certifica il fallimento di una ricetta politica basata sul cieco rigore. È una sconfitta pesantissima per la cancelliera Merkel, in Europa soffia un vento nuovo e anche l’Italia deve cambiare rotta”. Lo dichiara il Presidente del Gruppo Italia dei Valori al Senato, Felice Belisario, che aggiunge: “Il crollo storico della Cdu in Nord Reno – Westfalia e la grande affermazione della Spd, dei Verdi e dei Pirati dimostrano che i cittadini non si riconoscono nei governi che guardano solo alla finanza e ai mercati, invece che al disagio sociale e alle difficoltà del mondo produttivo. La linea dell’austerità imposta dall’asse franco-tedesco e dalla Bce rischia di portare l’Europa al tracollo: è il momento di puntare sulla crescita, affrontare il dramma occupazionale e promuovere una politica economica incentrata sull’equità sociale. La necessità di una svolta non può essere ignorata né dal Governo Monti, sempre più distante dal Paese reale, né dal centrosinistra italiano, che deve impegnarsi per un’alternativa di Governo forte e credibile senza rincorrere chimere o praticare tatticismi fuori dalla storia: bisogna lanciare il cuore oltre l’ostacolo perché – conclude Belisario – questo chiedono a gran voce gli italiani”.