LA LEGA HA PERSO LA CONNESSIONE SENTIMENTALE CON IL SUO POPOLO

settembre 29, 2011 in Senza categoria

Sono lontano anni luce dalla linea della Lega. La studio da anni perché si tratta di un fenomeno popolare e dunque, per questo, degno del massimo rispetto. Ho addirittura provato a dialogare con loro (trovando in rari casi dei punti in comune) sulle questioni legate al federalismo. Per questo trovo incomprensibili, e a volte irritanti, le posizioni che hanno assunto negli ultimi mesi. Mi spiego con un esempio recentissimo. Possibile che una forza del nord, che ha fatto dell’onestà e del lavoro dei suoi tanti amministratori locali la propria bandiera, abbia deciso di salvare un ministro indagato per concorso esterno in associazione mafiosa dalla sfiducia del Parlamento? Possibile che il partito di un ministro, Maroni, che si vanta di avere fatto grandi passi nella lotta alla mafia abbia svenduto in questo modo la propria identità? Continua a leggere →

Maroni non racconti favole sul voto pulito

maggio 6, 2011 in Comunicati Stampa, Italia dei Valori, Politica

“Il ministro dell’Interno annuncia oggi che è necessario un provvedimento per garantire il voto pulito – dichiara il presidente dell’Italia dei valori del Senato, Felice Belisario -. Eppure Maroni dovrebbe sapere che l’Italia dei Valori dall’inizio della legislatura cerca di far approvare una norma che assicuri la pulizia delle liste, scontrandosi contro un muro di gomma: l’insensibilità del governo e della sua maggioranza sulla questione morale che, tradotta in ostruzionismo, impedisce l’approvazione di qualsiasi legge. Ne è controprova lo stallo in cui si trova il ddl-anticorruzione bloccato in Senato, a dimostrazione che il vero interesse del centrodestra è parlare di voto pulito ma non fare nulla affinché questo avvenga. Del resto, se così fosse, sotto il simbolo del Pdl, anche alle elezioni amministrative , scomparirebbero molti nomi di candidati indagati per reati di corruzione o comunque per reati contro la pubblica amministrazione. Maroni – conclude- ci faccia una cortesia e la smetta di raccontare la favola delle questione morale in politica, lontana mille miglia dalla volontà reale della maggioranza di centrodestra”.

MINISTRO CONTRO MINISTRO, IL GOVERNO E´ NEL CAOS EPPURE CI PORTA IN GUERRA IN LIBIA

aprile 27, 2011 in Esteri, Politica, Senza categoria

Per capire bene in quale guaio questo governo ridicolo e irresponsabile sta cacciando il Paese con il via libera ai raid in Libia, basta incrociare un po´ quello che hanno detto nelle ultime 24 ore i vari Bossi, Maroni, Reguzzoni, La Russa, Frattini, Gasparri e vari altri colonnelli, capitani e soldati semplici del centrodestra in ordine sparso. Un rincorrersi di dichiarazioni sconcertanti, di accuse, di botta e risposta, di precisazioni e di smentite che fotografano in maniera chiara la profonda ed evidente spaccatura esistente tra Lega e Pdl, ma anche all’interno della sola Lega e del solo Pdl. Insomma, mentre i nostri aerei si preparano a decollare pronti a sganciare bombe contro Gheddafi nella maggioranza ognuno va per conto suo. Continua a leggere →

CHE FINE HA FATTO IL MINISTRO DELLE POLITICHE COMUNITARIE?

aprile 11, 2011 in Esteri, Politica, Sociale

La Lega sta perdendo definitivamente il senso della ragione di Stato, se mai ne ha avuto un briciolo. Maroni chiede di uscire dall’Unione europea, Bossi chiede che i migranti vadano fuori dalle scatole, Calderoli vuole richiamare le truppe dal Libano, vera missione di pace dei nostri militari all’estero. Evidentemente, se i soldati non sparano il nostro governo non si preoccupa. Continua a leggere →

IL CONTRATTO DI BERLUSCONI CON I TUNISINI

aprile 1, 2011 in Politica

Berlusconi in compagnia dell'ex dittatore tunisino Ben Ali

Facendo appello al suo bagaglio di imbonitore, abbiamo visto Berlusconi a Lampedusa arringare la folla con la tecnica di sempre: larghi sorrisi e grandi promesse. La televendita, si sa, funziona così ed ha il successo effimero della propaganda. Poi il flusso televisivo riprende il suo corso e nuove immagini prendono il posto di quelle vecchie, trascinando all’infinito il momento della verifica tra impegni presi e mantenuti. Eppure è proprio lo stesso strumento delle immagini tv che, beffardamente, può togliere il sorriso dal volto di Berlusconi e far crollare la sua politica di cartapesta. Ecco il video che ora il premier vorrebbe non aver mai girato. Continua a leggere →

Sull’immigrazione governo in malafede, difficile con un ministro come Bossi chiedere aiuto all’Europa

marzo 29, 2011 in Comunicati Stampa, Politica

“Le vergognose parole del ministro Bossi sono la vera sintesi della politica italiana in tema d’immigrazione: via tutti gli immigrati e chi se ne frega!”. Lo afferma il capogruppo dell’Italia dei Valori al Senato, Felice Belisario, secondo cui “è ormai evidente che Bossi è il presidente di fatto del Consiglio: lui detta la linea, Berlusconi tace e acconsente e il ministro dell’Interno Maroni si limita a recitare la parte assegnatagli senza nemmeno vergognarsi di essere smentito dal leader del suo stesso partito. ‘L’inaccettabile situazione’ di Lampedusa, parole del Capo dello Stato, non è solo frutto di incapacità, c’è anche e soprattutto la malafede di un governo ormai ostaggio dei deliri xenofobi della Lega, che punta solo a rendere più drammatica l’emergenza per creare allarmismo e fomentare l’intolleranza. E così oggi abbiamo una piccola isola invasa, i lampedusani abbandonati ed esasperati e migliaia di migranti costretti in condizioni disumane. Che intende fare Bossi, vuole gettarli in mare? Dobbiamo chiamare i caschi blu dell’Onu perché questo governo si muova e governi una situazione di così enorme difficoltà? Bossi si assuma le responsabilità per cui è stato chiamato a governare e eviti le battute di cattivo gusto sulla pelle dei disperati. Con un ministro come lui – conclude Belisario – sarà sempre difficile per l’Italia chiedere il giusto e doveroso aiuto dell’Europa”.