Basta chiacchiere, vera crescita e vera equità

gennaio 19, 2012 in Comunicati Stampa, Senza categoria

“Non c’è tempo da perdere, la strada è una ed è chiara: urgono misure per la crescita con la creazione di nuovi posti di lavoro”. A dichiararlo il capogruppo dell’Italia dei Valori in Senato, Felice Belisario, che aggiunge: “anche oggi leggiamo numeri da brivido per la nostra economia. L’Istat ci bastona sul presente parlando di otto milioni di poveri, sei persone su dieci occupate nella fascia di età 20-64 anni  e di più due milioni di giovani fuori dal circuito formativo e lavorativo. Non solo, la metà dei disoccupati è senza lavoro da oltre un anno. E per il futuro le cose non sembrano migliorare. L’Fmi, parla, infatti, di recessione anche per i prossimi due anni. Urgono, allora, provvedimenti concreti che vadano nella direzione dello sviluppo, per invertire la rotta, e dell’equità, affinchè non siano sempre gli stessi a pagare il prezzo della crisi. Con le chiacchiere – conclude Belisario – certamente non si arriva a fine mese!”

Condono. Governo smentisce se stesso un giorno sì e l’altro pure

ottobre 7, 2011 in Comunicati Stampa

“Siamo al ridicolo con un governo che smentisce se stesso e la maggioranza che lo sostiene un giorno sì e l’altro pure”. A dichiararlo il capogruppo dell’Italia dei Valori in Senato, Felice Belisario, che aggiunge: “Come possiamo prendere seriamente la nota di Palazzo Chigi che esclude qualsiasi ipotesi di condono? Poche ore prima, a prospettare l’ipotesi, erano stati addirittura i due capigruppo del Pdl alla Camera e al Senato e il ministro Fitto. La verità è che la maggioranza ha un’unica linea solo quando si tratta di compattarsi a difesa di un premier che spara stupidaggini e chiede fedeltà sulle leggi ad personam. Per il resto, non ha una rotta e naviga a vista come provano annunci e politiche schizofreniche. In una fase così delicata per il Paese il governo sta mostrando tutte le sue spaccature e la sua incompetenza. Vorremmo tirare un sospiro di sollievo – conclude Belisario – per la smentita sul condono, ma con Berlusconi le bugie sono all’ordine del giorno”.

LE PENSIONI NON SI TOCCANO, PRIMA TAGLI E LOTTA A CORRUZIONE ED EVASIONE FISCALE

agosto 9, 2011 in Economia, Italia dei Valori, Lavoro, Politica, Sociale

Tagliare le pensioni o non tagliarle, gli economisti si sfidano a singolare tenzone sulla testa dei lavoratori. Per me e per il mio partito le risorse per risollevare il Paese dalla crisi vanno prelevate altrove, non dalle pensioni non dal lavoro dipendente che, anzi, deve essere salvaguardato per una questione di equità sociale e di tutela del potere di acquisto delle famiglie.
Certo, la situazione è talmente drammatica che nessuno può pensare di non dover compiere sacrifici, ma prima vanno colpite rendite parassitarie, evasori fiscali, politici corrotti, imprenditori senza scrupoli. Avrei una ricetta alternativa per reperire risorse altrove.
Continua a leggere →