Bisogna commissariare i vertici Rai e varare una riforma che elimini le ingerenze dei partiti

febbraio 16, 2012 in Comunicati Stampa

 

“Da tempo ormai viale Mazzini è occupato abusivamente da lottizzatori professionisti, che hanno determinato il declino sempre più inesorabile del servizio pubblico. A forza di spartire poltrone la Rai è diventata una società per azioni nelle mani dei partiti. Una riforma della governance è prioritaria, ma prima bisogna commissariare subito i dirigenti aziendali”. Lo dichiara il Capogruppo IdV al Senato Felice Belisario. “Per rilanciare il servizio pubblico – aggiunge – bisogna renderlo indipendente dalla politica, la Rai deve rispondere solo ai cittadini e non alla volontà che i partiti impongono tramite i vertici che hanno nominato. La polemica sul Festival di Sanremo e la partecipazione di Adriano Celentano è l’ultima conferma della inaccettabile strategia di Lorenza Lei: penalizzare le voci scomode anche se riscuotono il consenso dei cittadini. Il dg Rai dev’essere la prima a fare le valige, subito dopo – conclude Belisario – il Parlamento dovrà occuparsi di una riforma che elimini le ingerenze dei partiti e, superando la legge Gasparri, garantisca il pluralismo e l’autonomia del sistema radiotelevisivo”.

 

Celentano è un artista, nessuna censura e più buon senso

febbraio 15, 2012 in Comunicati Stampa, Informazione, Politica

“Francamente, non comprendiamo tutti questi attacchi nei confronti di Adriano Celentano,  un artista a tutto tondo,  che va accettato nel bene e nel male. Non è certamente il guru del nuovo millennio, ma è un provocatore e come tale si  può condividere o meno quello che dice, ma mai e poi mai si può pensare di  censurare un artista. Il servizio pubblico ha ben altre pecche, non sono questi i problemi della Rai. L’Italia dei Valori difenderà sempre la libertà di parola. Nessuna censura, invochiamo piuttosto un po’ di buon senso”. Lo dichiara il presidente del Gruppo Italia dei Valori al Senato, Felice Belisario.