L’anno che verrà e le sfide che il governo deve vincere

gennaio 1, 2012 in Economia, Politica

Il pessimo 2011 è appena finito, ma il 2012 non promette molto meglio. Non è solo questione di spread e di debito pubblico, ci sono i numeri del lavoro a rendere il presente e il futuro prossimo dell’Italia un preoccupante punto di domanda. Leggo che al Ministero dello Sviluppo Economico sono circa 230 i tavoli aperti per cercare una soluzione alle crisi aziendali in cui sono coinvolti direttamente o indirettamente ben 300mila lavoratori, con rischi occupazionali immediati per 30-40mila. Numeri che rendono l’emergenza lavoro sempre più allarmante per un Paese in cui – secondo i dati Istat – le persone in cerca di occupazione sono 2.102.000  (e di queste il 40% ha meno di 30 anni).

Continua a leggere →

DALLA MARCIA DELLA PACE UN MESSAGGIO CHIARO: CAMBIARE SUBITO

settembre 25, 2011 in Ambiente, Economia, Esteri, Lavoro, Politica, Sociale

Sono passati 50 anni dalla prima Marcia della pace ideata dal filosofo Aldo Capitini e, non a caso, in testa al corteo che attraversava, oggi, l’Umbria, da Perugia ad Assisi, riecheggiava lo slogan di allora che parlava di pace e fratellanza dei popoli. Non a caso perché, sarà anche passato mezzo secolo, ma il messaggio è ancora attuale. E non solo per i conflitti armati che lacerano il mondo e a cui l’Italia, tristemente e dietro ipocriti interventi di aiuto, partecipa. Ma anche per l’assenza di diritti, di accesso alle cure mediche, per le politiche di respingimento, per il divario sociale, la precarietà e la povertà.
Continua a leggere →