Monti silenzi se stesso

gennaio 3, 2013 in Politica

E così per il presidente del Consiglio e senatore a vita Mario Monti chi è in dissenso, chi la la pensa diversamente, chi osa criticare le sue sciagurate politiche contro il lavoro e contro i lavoratori va silenziato, messo a tacere, emarginato. L’ha detto lui stesso a Unomattina, sotto forma di suggerimento a Bersani perché si liberi di Cgil, Fiom, Vendola e Fassina, “ali estreme e conservatrici che è buona cosa tagliare”. Sono parole sue, chi non ci crede vada pure a rivedersi l’intervista su YouTube. Continua a leggere →