Le prime certezze di una sfida impegnativa

dicembre 29, 2012 in Politica

E vai! Siamo partiti con Ingroia candidato premier verso le elezioni politiche del 24 e 25 febbraio 2013. Buona politica e società civile o, se preferite, società civile e buona politica hanno trovato una prima certezza: provare a cambiare l’Italia partendo dal Manifesto che Ingroia, Orlando e De Magistris hanno sottoscritto per primi. Un’altra certezza è la generosità dei partiti che sosterranno questa innovativa iniziativa. Continua a leggere →

La nostra Costituzione punto di partenza per il cambiamento

novembre 28, 2011 in Italia dei Valori, Lavoro, Politica, Scuola, Università e Cultura

“La nostra Costituzione è ancora un programma, un ideale, una speranza, un impegno di un lavoro da compiere”. “Una delle offese che si fanno alla Costituzione è l’indifferenza alla politica, l’indifferentismo politico che è, spesso in larghe categorie di giovani, una malattia dei giovani”. Sono parole di Piero Calamandrei, uno dei nostri grandi padri costituenti, dette ai giovani dell’Università di Milano in un famoso discorso del 1955. Parole sempre attuali, straordinarie allora come adesso, che portano dentro il valore immenso della nostra Carta. Continua a leggere →

Berlusconi da’ un altro calcio agli italiani

ottobre 3, 2011 in Comunicati Stampa

“Un altro calcio agli  italiani che hanno sottoscritto il referendum contro il porcellum. Berlusconi continua a non cogliere le richieste che arrivano dai cittadini”. A dichiararlo il capogruppo dell’Italia dei Valori in Senato, Felice Belisario, che aggiunge: “il premier fa finta di non capire che dal Paese ha già avuto il benservito. Se tanti italiani, infatti, hanno firmato il referendum per cambiare l’attuale legge elettorale è proprio perchè non ne possono più e vogliono poter scegliere chi siederà in Parlamento. E’ l’unico modo per non trovarsi di nuovo rappresentati da una maggioranza incapace come questa piena di transfughi. La manfrina dei media pilotati dall’opposizione – conclude Belisario – non funziona più. La verità è sotto gli occhi di tutti: Berlusconi non si è mai interessato ai problemi dei cittadini, il suo unico assillo sono le norme ad personam che, fino a oggi, hanno salvato lui e i suoi amici dai processi. Il tempo è scaduto, questa maggioranza o verrà sbattuta fuori dalla porta dalla società civile e dalle battaglie dell’Italia dei Valori e delle altre opposizioni o imploderà vittima delle sue stesse contraddizioni”.