Il taglio delle Province è sparito dalla campagna elettorale

gennaio 23, 2013 in Economia, Politica

Il taglio delle Province sembra sparito dalla campagna elettorale. Tra una lite e l’altra, tra i vari Berlusconi, Bersani e Monti, tutti sembrano aver smarrito la bussola dei problemi del Paese reale. Come recuperare risorse se non combattendo evasione fiscale e corruzione, se non tagliando le spese inutili ed elefantiache del nostro apparato aministrativo? Continua a leggere →

Monti dopo Monti? Pazzia

agosto 4, 2012 in Economia, Italia dei Valori, Politica

Un Monti dopo Monti? Chi solo prospetta questa ipotesi o non sa leggere i numeri o si guarda bene dal tutelare gli interessi dei cittadini e pensa solo agli affari suoi. Eh sì, perché se questo è il governo di salvezza nazionale, gli italiani hanno di che preoccuparsi. E a dirlo non sono quegli scalmanati dell’Italia dei Valori, ma importanti centri di studio. Oggi è la Cgia di Mestre a lanciare l’allarme: l’indebitamento medio delle famiglie ormai supera i 20mila euro.  Continua a leggere →

Governo Monti, ennesimo decreto e 31esima fiducia: la democrazia parlamentare è sospesa

luglio 30, 2012 in Politica

“Il ricorso alla fiducia non dovrebbe eccedere limiti oltre i quali si verificherebbe una inaccettabile compressione delle prerogative delle Camere”*. Come non essere d’accordo con questa affermazione: la questione di fiducia è un istituto a cui il Governo dovrebbe ricorrere solo in estrema ipotesi. Lo stesso vale per i decreti legge, che dovrebbero essere presentati unicamente in casi straordinari di necessità ed urgenza. La Costituzione attribuisce l’esercizio della funzione legislativa al Parlamento, ma negli ultimi otto mesi Camera e Senato sono stati letteralmente commissariati: Monti procede a colpi di decreto ed è arrivato a chiedere il 31esimo voto di fiducia. Insomma, siamo di fronte ad una sospensione della democrazia parlamentare. Continua a leggere →

Una manina fa rispuntare le Province nella spending review. Alla faccia dei tagli!

luglio 27, 2012 in Comunicati Stampa, Economia, Italia dei Valori, Politica

“Con questo governo non c’è mai fine al peggio. Adesso nel provvedimento sulla spending review la manina dei relatori attenua il già debole taglio alle Province. Dire agli italiani che si tagliano le spese inutili e poi trovare un escamotage da mercanti per salvare poltrone di chi è già privilegiato, è un vero e proprio raggiro”. A dichiararlo il capogruppo dell’Italia dei Valori in Senato, Felice Belisario, che aggiunge “noi dell’Italia dei Valori abbiamo presentato un emendamento per sopprimere le Province sotto il milione di abitanti, in attesa dell’abrogazione totale per via costituzionale. Al contrario, il governo vuole salvare le quelle con oltre 350.000 abitanti. Se già il testo era uno schiaffo ai sacrifici degli italiani ora lo è ancora di più. I relatori alla spending review,, infatti, hanno introdotto un nuovo emendamento che parla di generale ‘riordino’ e fa sparire la parola “soppressione”. Detto in parole povere, in base a puri interessi propagandistici, la maggioranza strampalata PdL-Pd-Udc, dà una sforbiciata qua e là alle Province, senza cambiare nulla. Tutto mentre esodati, pensionati, giovani, impiegati, piccole e medie imprese sono alla canna del gas. Alla faccia del taglio agli sprechi! Noi dell’Italia dei Valori – conclude Belisario – ci batteremo ancora affinché, attraverso il nostro emendamento, si intervenga su macchine burocratiche  inutili come le Province. Questi sono i veri tagli da fare, non quelli agli asili nido, ai trasporti, ai servizi sociali. Spero che il Pd  non presti il fianco a tali operazioni.”

Il Paese è in crisi e il Senato è ridotto ad un bivacco

luglio 27, 2012 in Economia, Italia dei Valori, Politica

Ieri sera sono tornato a casa demoralizzato e, soprattutto, arrabbiato. Mi ripetevo che non è possibile vedere il Senato della Repubblica, la cosiddetta Camera Alta, ridotto ad un bivacco. Proprio mentre gli italiani vivono una delle crisi peggiori della storia, con lo spread alle stelle e i mercati che annaspano, in commissione Bilancio si è consumata una vera e propria commedia. Continua a leggere →

Su Spending review Senato ridotto a bivacco

luglio 26, 2012 in Comunicati Stampa, Economia, Politica

“Il Senato è ridotto ad un bivacco: senatori, ospiti, governo, emendamenti che vanno e che vengono, inserimenti dell’ultima ora, improbabili correzioni, pressioni di ogni genere per approvare un  provvedimento confuso, senza capo né coda che alla fine non metterà né la commissione Bilancio né l’Aula nelle condizioni di esprimere un giudizio compiuto ed obiettivo”. A dichiararlo il presidente dei senatori dell’Italia dei Valori, Felice Belisario, che aggiunge: “tutto perché nei giorni scorsi si è voluto dare la precedenza all’immondo pasticcio chiamato riforma costituzionale, che ha di fatto sequestrato il Senato in inutili sedute. E’ davvero inconcepibile che su provvedimenti di questa portata, che sconvolgeranno per i prossimi anni la vita degli italiani, la maggioranza che sostiene Monti non abbia uno scatto d’orgoglio ed non eviti di farsi strumentalizzare da un governo impopolare e autoreferenziale.”

IdV in piazza con i sindaci contro i tagli lineari

luglio 24, 2012 in Comunicati Stampa, Economia, Sociale

“L’Italia dei Valori è presente al sit-in promosso dall’Anci oggi a Roma per protestare contro l’ennesima mannaia sociale, chiamata spending review per nascondere la verità”. A dichiararlo in piazza, a fianco dei sindaci, il presidente dei senatori dell’IdV, Felice Belisario, che aggiunge: “evidentemente, al contrario dei sindaci, il governo Monti non conosce i problemi dei cittadini ma solo quelli dei poteri forti, delle banche, delle assicurazioni e delle grandi imprese. La revisione della spesa pubblica dei professori taglia in modo lineare i servizi ai cittadini: meno asili, meno trasporti, meno servizi sociali. Il governo deve cambiare assolutamente un provevdimento che continua a far pagare la crisi ai deboli. In questo modo – conclude Belisario – non ci sarà mai né ripresa né crescita”.

Abbandoniamo l’aula: la crisi infiamma e il Senato è bloccato

luglio 24, 2012 in Comunicati Stampa

 

“L’Italia dei Valori non si presta a fare da commediante alla sceneggiata messa in piedi sul semi presidenzialismo. Si tratta di una discussione autoreferenziale della vecchia ditta Pdl-Lega, a cui non partecipiamo e per questo abbiamo deciso di abbandonare l’aula. E’ inaccettabile che si perda tempo prezioso fregando gli italiani, solo per la velleità di due forze politiche che vogliono stravolgere la Costituzione e usarla per fare propaganda con una improbabile riforma che non verrà mai approvata”. Lo dichiara il presidente dei senatori dell’Italia dei Valori, Felice Belisario.

 

“La crisi è drammatica e il Parlamento – continua Belisario – è bloccato su provvedimenti inutili. Bisognerebbe invece discutere della spending review per migliorarla perché, così come è, è invotabile. Abbiamo presentato le nostre proposte per migliorare il dl, ma resta blindato dal Governo. In una situazione di estrema difficoltà economica e finanziaria che coinvolge il nostro Paese, il Governo trova il tempo per l’ennesimo decreto strampalato che, una volta approvato, genererà pericolosi tagli lineari, mettendo a rischio i servizi minimi sociali, asili e trasporti. Ancora una volta con questo decreto il Governo Monti e la maggioranza provvisoria si sono dimostrati del tutto incapaci di attivare le misure per risollevare le sorti del Paese. Per questo lo ribadiamo – conclude Belisario – bisogna andare subito al voto con una nuova legge elettorale”.