Il bluff del decreto di riordino delle Province: una sforbiciata che rischia pure di saltare…

novembre 25, 2012 in Politica

In un’intervista al Corriere della Sera, il Ministro Barca ha candidamente ammesso che il 90% dei provvedimenti assunti dal Governo “ormai è in fase discendente”. Significa che le tanto reclamizzate riforme dei tecnici difficilmente vedranno la luce. È il caso del decreto di riordino delle Province, l’emblema dei compromessi sfornati dall’Esecutivo e dalla strana maggioranza per cambiare tutto, affinché tutto resti com’è. Se Monti voleva davvero garantire una discontinuità nella politica, gli sarebbe bastato approvare la nostra proposta di legge sostenuta da 400.000 cittadini per cancellarle tutte le Province. E basta. Invece siamo all’ennesimo bluff: e in tempi di campagna elettorale, una poltrona non si nega a nessuno… Continua a leggere →

Spazziamoli via

settembre 25, 2012 in Politica, Referendum

Abbiamo superato il limite da ormai troppo tempo. Quello che è accaduto alla Regione Lazio è solo la punta dell’iceberg. Ostriche, sperperi,  lusso diffuso e ostentato, con soldi pubblici, alla faccia della povera gente, chi non ha lavoro o ce l’ha precario, alla faccia del 50 % dei giovani ancora in cerca di prima occupazione. Basta, la misura è colma!
Spazziamoli via, tutti. Spazziamo via questa casta indegna di rappresentarci, mandiamo a casa chi ha scambiato lo spirito di servizio per l’iscrizione alla casta dei privilegi. Continua a leggere →

IdV unica vera alternativa. La mia intervista esclusiva al portale Politicatablet

agosto 21, 2012 in Italia dei Valori, Lavoro, Politica, Sociale

Difesa della legalità, dei diritti sociali e civili, della Costituzione in tutte le sue parti, tagli agli sprechi della casta a tutti i livelli, dai piccoli comuni al Parlamento. Questi sono i punti cardine del programma dell’Italia dei Valori, come ho spiegato in un’intervista esclusiva al portale politicatablet.altervista.org. Ho parlato anche della battaglia dell’IdV contro le politiche del governo Monti che, alla fine, si riducono in una sola frase: aumento delle tasse e delle imposte proprio ai ceti deboli, dimenticando che si possono reperire risorse in tanti altri modi: patrimoniale, tagli degli sprechi e delle consulenze, maggiorazione dell’Iva sui beni di lusso, riduzione delle spese militari. Noi al momento siamo l’unica forza di centrosinistra. La nostra vera e unica alleanza è con i cittadini. Pd e Sel, purtroppo, hanno scelto di seguire Casini al centro. Ma aspettiamo anche di capire con quale legge elettorale si voterà. In ogni caso voglio augurarmi che nel Partito Democratico prevalga la linea alternativa al berlusconismo e al montismo.

No a questa spending review. Ci appelliamo al Partito Democratico

luglio 7, 2012 in Economia, Italia dei Valori, Lavoro, Politica, Sanita’, Sociale

Non sarà un caso se, appena il governo annuncia un nuovo provvedimento anticrisi, si mobilita l’Italia intera. Evidentemente o il Paese è impazzito all’improvviso o Monti sta fallendo clamorosamente il suo obiettivo: risollevare le sorti dei cittadini, per assicurare loro un futuro e rilanciare così l’economia dell’Italia. O meglio un futuro lo sta assicurando, quello dei privilegiati e dei forti. Dal momento del suo insediamento, infatti, Monti persevera nel massacro contro le fasce deboli e le classi medie. Continua a leggere →

La nomina di Cammarata è insopportabile. Grave silenzio Schifani

giugno 27, 2012 in Comunicati Stampa, Politica

“Nominare il responsabile del disastro economico a Palermo, l’ex sindaco Diego Cammarata, consulente antisprechi del Senato è come affidare la gestione dell’Avis a Dracula. Il Presidente Schifani non può alzare le mani e dire che non c’entra nulla con questa designazione insopportabile e il suo silenzio su questa vicenda è gravissimo”. Lo dichiara Felice Belisario, capogruppo dell’Italia dei Valori a Palazzo Madama.

“Il Presidente del Senato intervenga per mettere fine a questa barzelletta di pessimo gusto. Elargire consulenze agli amici degli amici, mentre ai cittadini sono chiesti immani sacrifici, è indegno di un Paese civile. Certi atteggiamenti da casta affrancata – conclude Belisario – servono solo ad alimentare il sentimento di antipolitica, già abbastanza radicato in Italia”.

 

Il governo chiede sacrifici alla povera gente e fa il solletico ai privilegiati

maggio 6, 2012 in Economia, Italia dei Valori, Lavoro, Politica, Politica e Valori

Il gioco è sempre lo stesso ed è tipicamente italiano: i contribuenti pagano e le Regioni e lo Stato sprecano. Meccanismo inaccettabile e perverso in tempi normali, diabolico in tempi di crisi. Come può il governo chiedere sacrifici ai cittadini quando l’apparato della Pubblica amministrazione spende ben 700 milioni per 140mila consulenze esterne? Continua a leggere →

Da governo contro gli sprechi solo briciole

maggio 6, 2012 in Comunicati Stampa, Economia, Politica

“Il gioco è sempre lo stesso ed è tipicamente italiano: i contribuenti pagano e le Regioni e lo Stato sprecano. Meccanismo inaccettabile e perverso in tempi normali, diabolico in tempi di crisi”. A dichiararlo il capogruppo dell’Italia dei Valori in Senato, Felice Belisario, che aggiunge “i dati pubblicati dalla P.A. sugli sprechi e sulle consulenze esterne è tanto allarmante quanto risaputo. Eppure il governo Monti ha tentennato sui capitoli da individuare per la spending review, ricorrendo, addirittura, ad una consultazione popolare via web. I tecnici nominano supertecnici e chiedono alla povera gente dove tagliare. Monti sa benissimo la cura dimagrante che serve all’apparato politico- burocratico, avviluppato in un sistema clientelare dove a guadagnarci sono solo gli amici degli amici che si aggiudicano appalti, subappalti, consulenze e, magari, trafficano in mazzette. Il governo intervenga subito e in modo serio, non basta un taglio del 20% delle consulenze, come annunciato da Patroni Griffi: briciole rispetto a ciò che si deve fare. Briciole che contribuiscono solo a fare montare il disagio sociale e l’insofferenza dei precari, disoccupati, pensionati, esodati… che pagano, con le loro tasse, anche i lussi dei privilegiati”.

Referendum sui costi della casta, dalla Sardegna mandiamo un segnale forte a tutta l’Italia

maggio 3, 2012 in Elezioni, Politica, Referendum

Domenica e lunedì si vota per le amministrative un po’ in tutta Italia, ma in Sardegna è stato promosso un importante referendum che taglia i costi della casta e di cui pochissimi parlano. Si tratta di un esercizio di democrazia importantissimo perché potrebbe essere l’embrione di qualcosa di più importante, una pressione forte perché anche nel resto del Paese si dia una sforbiciata vigorosa alle spese della casta. In Sardegna si vota per una decina di quesiti, vi rimando a questo link per saperne di più nel dettaglio. Continua a leggere →