Perchè nessuno si è lamentato per le nomine dell’Agcom?

dicembre 28, 2012 in Comunicati Stampa, Informazione

“Il metodo usato per le nomine dell’Agcom ha ignorato i più elementari criteri di trasparenza e indipendenza, seguendo una logica di lottizzazione partitocratica. E l’Agcom, così formata, dovrebbe garantire la correttezza dell’informazione?” A dichiararlo il capogruppo dell’Italia dei  Valori in Senato, Felice Belisario, che aggiunge: “per questo le associazioni di Open media coalition hanno impugnato la nomina davanti al Tar del Lazio ed io sono stato l’unico parlamentare a firmare il ricorso. Di cosa ci meravigliamo, allora, se le Tv oggi sono invase, senza nessun freno, da chi evidentemente appartiene ai poteri forti? Una continua passerella di Berlusconi, Monti (nella duplice veste di premier e di candidato premier), poi i grandi partiti. E dell’IdV nessuna traccia. Paghiamo chiaramente il prezzo di non aver mai voluto partecipare a nessuna spartizione perché – conclude – crediamo che, soprattutto nella gestione della cosa pubblica, debba prevalere la meritocrazia e l’indipendenza. A lamentarsi, però, sento anche altri esponenti che si indignano a scoppio ritardato: non mi risulta abbiano, infatti, impugnato il provvedimento di nomina dell’Agcom”.

La decisione del Tar su Sky chiude una brutta pagina per il Servizio pubblico

luglio 12, 2012 in Comunicati Stampa, Informazione, Politica

“La decisione del Tar, che ha accolto il ricorso di Sky avverso una delibera dell’AgCom che consentiva l’oscuramento di alcune trasmissioni della Rai, mette fine a una delle pagine peggiori dell’emittente di Stato”. Lo ha detto il Presidente dei senatori dell’Italia dei Valori, Felice Belisario, a margine di un’iniziativa del partito a Salerno. “Del resto, chi ha un po’ di memoria storica, ricorda benissimo che questa decisione fu presa dall’allora direttore della Rai Masi, longa manus di Berlusconi, che rinunciò con questa decisione a 350 milioni in sette anni, oltre alla quota pubblicitaria, avvantaggiando indirettamente Mediaset nell’ennesimo caso di conflitto di interessi dell’ex presidente del Consiglio. L’oscuramento dei canali Rai ha portato, ad esempio, all’impossibilità, per coloro che posseggono solo la piattaforma Sky, di vedere le partite degli Europei di calcio nonostante il pagamento del canone. Esattamente il contrario – conclude Belisario – di quel che deve fare un servizio pubblico”.

Alti funzionari, prendete i mezzi pubblici!

gennaio 14, 2012 in Economia, Italia dei Valori, Politica, Politica e Valori

Che soddisfazione quel taglio alle auto blu. Mi accontento di poco? Assolutamente No e, a vedere i vostri voti, so che la pensate come me. La proposta della riduzione delle auto blu è, infatti, la più votata tra i chi partecipa alla discussione su “Politica e Valori”. Del resto chi segue da tempo l’Italia dei Valori sa che, come partito, abbiamo fatto della lotta alla casta e dei tagli agli sprechi e ai privilegi nostri cavalli di battaglia, incontrando il favore della gente. Continua a leggere →

Decisione Tar sproni Regione per chiusura Fenice

novembre 19, 2011 in Comunicati Stampa, Economia, Italia dei Valori, Sanita’

“La decisione del Tar sulla Fenice deve spronare la Regione a bloccare l’Autorizzazione di Impatto Ambientale. Bisogna scrivere la parola fine su questo triste  capitolo per i cittadini e per l’ambiente. Fenice va chiuso e l’Italia dei Valori lo dice da fin troppo tempo”. Questo è il commento del presidente dei senatori dell’Italia dei Valori, Felice Belisario, in merito alla decisione del Tar che, accogliendo il ricorso di Fenice Ambiente, lascia che l’impianto resti in funzione. “L’obiettivo è uno e dovrebbe trovare tutti concordi: salvaguardare la salute dei cittadini, partendo dalla tutela dell’ambiente. La Fenice rappresenta uno stupro al territorio, e ancora tanti nodi devo essere sciolti. Le istituzioni non devono diventare complici dello sfascio ambientale, anzi devono essere il nemico di chi deturpa il territorio e minaccia la vita di chi lo vive”.

GOVERNO IMPREPARATO BOCCIATO ALL’ESAME DELLA DEMOCRAZIA

gennaio 21, 2011 in Politica, Scuola

Finalmente una buona notizia: è stata accolta la prima class action italiana contro la Pubblica Amministrazione. Il Codacons, infatti, ha promosso un’azione collettiva per fermare la scellerata decisione del Ministero della Pubblica Distruzione di istituire classi pollaio, nelle quali stipare gli alunni come batterie di pulcini. Il Tar ha riconosciuto il grave danno per la sicurezza di studenti e insegnanti, che vìola le previsioni di legge. Il Governo, sprovveduto e incompetente, è stato respinto all’esame della democrazia e questa bocciatura segnala la sua deficienza rispetto alle istanze dei cittadini. Continua a leggere →

REGIONALI. SOLO BUGIE NEL VANGELO SECONDO SILVIO

marzo 10, 2010 in Elezioni Regionali 2010

 Il vangelo secondo Silvio, ora ci aspettiamo un decreto che stabilisca che e’ vero solo quello che dice lui.Le dichiarazioni del premier Berlusconi sull’esclusione della lista del Pdl dalle elezioni regionali nel Lazio sono clamorosamente false.

Il presidente del Consiglio ci ha fornito una articolata quanto personale ricostruzione di quello che sarebbe accaduto a Roma il giorno della presentazione delle liste, ribaltando la realta’, raccontando un mucchio di vergognose bugie, smentendo i carabinieri e attaccando giudici del Tar. La verita’ e’ che purtroppo per gli italiani Berlusconi non conosce il significato della parola ‘autocritica’, sa solo scaricare sugli altri la responsabilita’ degli errori suoi e dei suoi funzionari.
Per il capogruppo dell’Idv, Berlusconi “ha ragione solo quando dice che ‘i cittadini sono stanchi’. E’ vero, sono stanchi di questa maggioranza pasticciona, incapace pure di presentare le liste, preoccupata solo di come risolvere i guai giudiziari del presidente del Consiglio ma soprattutto non in grado di governare il Paese. Berlusconi faccia solo un piacere agli italiani: vada a casa.