No a voto segreto su caso Lusi, è rifugio della casta

giugno 19, 2012 in Comunicati Stampa

“È  in atto il tentativo di salvare l’ex tesoriere della Margherita, con un blitz in Aula che ribalti il voto della Giunta favorevole all’arresto. L’Italia dei Valori vuole che ciascuno ci metta la faccia, ma per la richiesta di voto segreto è già partita la raccolta delle firme. Tra queste sicuramente non mancheranno quelle di chi, in passato, si è già trovato nella stessa posizione di Luigi Lusi: la casta vuole rifugiarsi dietro l’anonimato e favorire così l’ennesimo inciucio trasversale, è necessario impedirlo e autorizzare la misura cautelare perché ne va della credibilità delle istituzioni”. Lo dichiara il Presidente dei senatori IdV, Felice Belisario.

No al voto segreto sul caso Lusi, basta infangare il Senato

giugno 17, 2012 in Comunicati Stampa

“La magistratura deve fare il proprio dovere e per questo In Senato l’Italia dei Valori confermerà la sua posizione sul caso Lusi. Il rischio però è che gli altri partiti, vestiti da dottor Jekyll in Giunta, in Aula si trasformeranno in Mister Hyde grazie al voto segreto, pronti a salvare l’ex tesoriere della Margherita: sarebbe una vergogna insostenibile per la credibilità delle istituzioni”. Lo dichiara il Presidente dei Senatori IdV a Palazzo Madama, Felice Belisario. “Il Parlamento – aggiunge – non può diventare il covo di chi sfugge alla giustizia e si assicura l’impunità, il partito trasversale della casta deve smetterla con le assoluzioni preventive dei politici accusati delle peggiori malefatte. La Giunta ha autorizzato l’arresto per Lusi poiché è evidente la totale assenza di fumus persecutionis. Pertanto basta infangare il Senato della Repubblica, dopo le vicende di Tedesco e De Gregorio i partiti dell’inciucio cronico non possono trincerarsi ancora dietro l’anonimato e – conclude Belisario – dovranno finalmente assumersi le proprie responsabilità”.

 

La questione morale deve essere al centro dell’agenda politica

aprile 6, 2012 in Comunicati Stampa

“La questione morale dev’essere messa al centro dell’agenda politica. È dall’inizio della legislatura che chiediamo di riformare il sistema di finanziamento ai partiti, nella colpevole indifferenza della casta che ha sempre fatto orecchie da mercante. Ora anche le forze di maggioranza si accodano e annunciano di voler intervenire per evitare altri scandali, ma dalle chiacchiere si deve passare subito ai fatti. Il Parlamento può approvare la legge in due settimane, non accettiamo che si ricorra ad un decreto scritto su misura della triplice Pdl-Pd-Terzo polo: i partiti devono metterci la faccia e cancellare senza trucchi il finanziamento pubblico. L’Italia dei Valori è già mobilitata per raccogliere le firme dei cittadini e ridare trasparenza e credibilità alle istituzioni”. Lo dichiara il Presidente dei Senatori Idv, Felice Belisario.

Porte aperte alla Finanza anche in Senato, la politica deve ritrovare credibilità

febbraio 9, 2012 in Giustizia, Italia dei Valori, Politica

Qualche giorno fa il Senato ha vissuto una vicenda che ai non addetti ai lavori portebbe sembrare incomprensibile e che, quindi, reputo utile approfondire. 
La Guardia di Finanza si è presentata a Palazzo Madama per acquisire la documentazione bancaria, presso la filiale della Bnl di Palazzo S. Macuto, relativa al conto corrente intestato a Democrazia e Libertà (è questo il nome della Margherita), nella vicenda che riguarda l’ex tesoriere della Margherita, Luigi Lusi. Le Fiamme Gialle, però, sono state bloccate all’ingresso. E’ qui si è gridato allo scandalo, ai politici chiusi nella loro roccaforte. Continua a leggere →