NON SIAMO AD UN BALLO IN MASCHERA, LA RAI BATTA UN COLPO

marzo 22, 2011 in Ambiente, Esteri, Giustizia, Informazione, Politica, Referendum

Ieri è ripreso il processo Mills che vede Berlusconi imputato per corruzione in atti giudiziari. Lo dico a chi guarda il Tg1, visto che Minzolini, il direttore più spendaccione del West, ha pensato bene di nascondere la notizia.

Eppure non sono mancate le manifestazioni di sincero affetto al nostro premier. Infatti uno dei partecipanti avrebbe confessato di aver ricevuto in cambio dei soldi e un bel panino, mentre i giornalisti presenti giurano di aver riconosciuto alcuni figuranti Mediaset tra le persone che si sono recate in Tribunale al grido di ‘Meno male che Silvio c’è’ (anzi no, Silvio non c’era: legittimo impedimento).

Evidentemente, “chi si piglia s’assomiglia”: ricordate gli extracomunitari che tifavano per  Scilipoti senza nemmeno conoscerlo? Continua a leggere →

DAL PDL ARRIVA LA SPALLATA DEFINITIVA ALLA LIBERTA’ IN RAI

marzo 5, 2011 in Informazione

La commissione di Vigilanza della Rai deve varare, tra qualche giorno, l’atto di indirizzo sul pluralismo dell’informazione. Il relatore del provvedimento, tale Alessio Butti, del Pdl, ha scritto un documento che, se approvato, ridurrebbe la Rai al servizio della maggioranza di governo ancor più di quanto è adesso.

Tralascio di annoiarvi sulle corbellerie che vi sono scritte per soffermarmi su una sola di esse, la più tragicamente ridicola. Continua a leggere →

Il tg1 superato dal tg5, si compie il disegno piduista di disgregazione della Rai

febbraio 14, 2011 in Comunicati Stampa, Informazione

“Il disegno piduista di disgregazione della televisione pubblica ha segnato in questi giorni uno dei punti principali di attuazione. Il tg5 che supera il tg1 è infatti un risultato non casuale ma la conseguenza della diminuzione costante e volontaria del prestigio della testata diventata, con la conduzione di Minzolini, il megafono di Berlusconi”. Lo ha detto il presidente dei senatori dell’Italia dei Valori, Felice Belisario. “Se il tg1 non ricopre più il suo ruolo storico di telegiornale istituzionale ed equilibrato, è chiaro che la gente cambia canale. Masi ha scelto deliberatamente di smantellare uno dei gioielli della Rai per favorire le reti Mediaset del suo capo Berlusconi Ma il dg della Rai non è solo. Ha un intero sistema alle sue spalle, lo stesso che sta per far approvare in commissione di Vigilanza un atto di indirizzo per il pluralismo che di pluralismo non ha assolutamente nulla e che serve – conclude Belisario – solo a spegnere le voci libere che ancora lavorano in Rai”.

BENVENUTI TRA NOI

febbraio 6, 2011 in Elezioni, Italia dei Valori, Politica

Il nostro Paese è governato da una banda di lanzichenecchi che non solo fa strame delle nostre istituzioni, ma sta provando, con il compiacente servilismo di buona parte della comunicazione televisiva, a sbriciolare anche il buon senso degli italiani. Continuano a dirci che l’opposizione dura dell’Italia dei Valori a Berlusconi e ai suoi compari è sterile e senza sbocchi. Poiché ce lo dicono da quando è cominciata la legislatura tutti i cosiddetti soloni della politica e della cosiddetta stampa indipendente, ho cercato di capire se, dove e quando abbiamo sbagliato. Continua a leggere →

LA NOTTE BUIA DELLA RAI PUBBLICA

gennaio 19, 2011 in Informazione, Italia dei Valori, Politica

All’indomani dell’inchiesta sulla ‘vicenda Ruby’, Emilio Fede ha aperto l’edizione del Tg4 sulla Guerra del Golfo del 1990, evidentemente ritenuto dal direttore argomento di scottante attualità: libero di farlo, com’è libero anche l’Ordine dei giornalisti di verificare la sua posizione per decidere cosa fare del suo tesserino. Mi preme sottolineare che in Italia dovrebbe esserci anche una televisione pubblica alla quale guardare per un’informazione più obiettiva: la democrazia è avere possibilità di scelta. Nel nostro Paese disponiamo di tale facoltà, oppure esiste un unico, grande telegiornale trasmesso a reti unificate, con qualche sporadica e per questo ininfluente eccezione (‘Linea notte’ va in onda alle 00,30)? Continua a leggere →

RAI, TG1 VIENE MENO A RUOLO DI SERVIZIO PUBBLICO

ottobre 5, 2009 in Politica

Il Tg1 sta venendo meno al suo ruolo di servizio pubblico, non solo e non tanto per gli editoriali del suo direttore, ma soprattutto perché ignora sistematicamente alcune notizie che per il mondo sono tali e che lui invece derubrica a gossip.
Minzolini, inoltre, ha deciso a tavolino di non dare voce ad un partito, come l’Italia dei valori che ha preso l’8% dei consensi alle ultime elezioni. Finché si continuerà con la linea editoriale di ignorare le notizie scomode il Tg1 più che servizio pubblico assumerà sempre più il ruolo di portavoce di palazzo Chigi.