La grande stampa ci disprezza, noi andiamo avanti senza filtri

dicembre 30, 2012 in Elezioni, Informazione, rai

Come era ampiamente prevedibile, la grande stampa, quella dei salotti buoni e che spesso è telecomandata dai grandi gruppi di potere, ha accolto la candidatura di Antonio Ingroia e la nascita del progetto di Rivoluzione Civile con sdegno, quasi con disprezzo. Continua a leggere →

Sulla crisi da Monti solo belle parole

aprile 25, 2012 in Comunicati Stampa, Economia, Lavoro, Politica, Sociale

“Monti, se davvero pensa al bene comune, alle belle parole faccia seguire i fatti”. Ad affermalo il presidente dell’Italia dei Valori in Senato, Felice Belisario, che aggiunge “è facile, in un giorno importante e significativo come questo per l’Italia, invocare l’unità per superare la crisi. Ma se poi guardiamo alle azioni messe in atto da questo governo, scoperchiamo il vaso di Pandora e anziché il bene comune troviamo quello di poche lobbies e corporazioni. Troviamo una politica fiscale fatta di tasse a carico della povera gente, troviamo un attacco maniacale all’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori. Nessuna misura per lo sviluppo e per il rilancio dell’economia. Significativo che oggi, mentre il governatore della Bce Draghi chiede più ambizione nelle politiche per la crescita, apprendere che in Senato si intende modificare la già mostruosa riforma Fornero, facilitando ancora di più il potere di licenziare. Una falsa soluzione ad un falso problema, un contentino alle richieste di Confindustria e del PdL, nel silenzio inquietante del Pd. I fatti parlano chiaro: questo governo si muove dando un colpo al cerchio ed uno alla botte. Tutto – conclude Belisario – per tenere unita la maggioranza transgenica che lo sostiene. Monti parla bene ma razzola male, molto male”.

 

Funerali di stato e dibattito in Parlamento per Placido Rizzotto

marzo 11, 2012 in Comunicati Stampa, Lavoro

“L’Italia dei Valori aderisce convintamente all’appello dell’Unità per i funerali di Stato per Placido Rizzotto”. Lo dicono in una nota congiunta i capigruppo di Senato e Camera, Felice Belisario e Massimo Donadi. “Eroe civile in un’epoca in cui si negava l’esistenza stessa della mafia, Rizzotto è il simbolo sia della lotta alla criminalità organizzata sia alle rivendicazioni per i diritti dei lavoratori, due temi che, a distanza di oltre 60 anni dalla sua morte, sono decisamente attuali. Sarebbe opportuno – concludono Belisario e Donadi – che i presidenti di Senato e Camera disponessero nel calendario dei lavori delle prossime settimane un dibattito sulla figura di Placido Rizzotto che, tra l’altro, si era distinto anche come partigiano”.

L’abrogazione delle dimissioni in bianco può essere la prima vittoria di Politicaevalori

gennaio 21, 2012 in Economia, Lavoro

Forse possiamo portare a casa il primo risultato di politicaevalori. Da oltre un mese l’idea che ho postato per impedire di firmare le dimissioni al momento dell’assunzione, può tornare ad essere legge. L’idea è la più votata nella sezione lavoro e sono certo che il ministro Fornero non sarà insensibile al tema.
Grazie ad un articolo pubblicato sull’edizione cartacea di Repubblica ieri, in prima pagina, e da un’inchiesta di Espresso-Repubblica sul web, il tema, che già stava suscitando il vostro interesse, è tornato di gran moda. Ne ha accennato ieri anche Bersani e questa mattina l’Unità ha dedicato una bella intervista al capogruppo del Pd al Senato Anna Finocchiaro. Continua a leggere →

Contestazioni leghiste alla festa del Tricolore: l’Unità d’Italia è realtà, la Padania invece non esiste

gennaio 7, 2012 in Politica

Puntualmente, anche durante le celebrazioni per il 215esimo anniversario del Tricolore che si sono celebrate oggi a Reggio Emilia, uno sparuto gruppo di esponenti del Carroccio non ha perso l’occasione per stracciarsi le vesti al grido di “Secessione!”. Il vilipendio alla bandiera italiana è un classico del repertorio leghista, che fa il paio con gli strali contro “Roma ladrona”: peccato però che fino a qualche mese fa il partito di Bossi facesse parte del Governo della Repubblica e nella Capitale collezionava poltrone a destra e manca. Nonostante la Lega, l’Italia resta una e indivisibile. È la Padania, invece, che non esiste. Continua a leggere →

Napolitano. La Lega straparla e Berlusconi tace

settembre 30, 2011 in Comunicati Stampa

“E ancora la Lega straparla! Napolitano, come sempre, si è dimostrato garante delle Istituzioni, della Costituzione e dell’Unità d’Italia, come è previsto dal suo ruolo”, dichiara il capogruppo dell’Italia dei Valori in Senato, Felice Belisario, che aggiunge “i secessionisti padani hanno perso una buona occasione per stare zitti, dimostrando di essere capaci solo di concetti sgangherati come quelli del loro leader . Quello che è anomalo è che lo stesso leader sia ministro della Repubblica e che ancora nessun alleato del Popolo delle Libertà si sia scomodato ad intervenire. Il primo indignato dovrebbe essere il presidente del Consiglio che, invece, vigliaccamente tace. Ha paura di perdere qualche parlamentare? Noto con ennesimo dispiacere – conclude Belisario – che pensare ad una democrazia normale, in questo Paese, con questo governo sia pura fantasia”.

ITALIA, UNA E INDIVISIBILE: UN PRINCIPIO DA RICORDARE SEMPRE

febbraio 18, 2011 in Italia dei Valori, Politica

Dopo la spaccatura nel Cdm di oggi, con la Lega che ha votato contro la festa nazionale del 17 marzo prossimo, il Governo è doppiamente inqualificabile: non solo si poggia su una maggioranza raccogliticcia, ma al suo interno convivono due visioni totalmente opposte dello Stato che dovrebbe guidare. Bossi e Calderoli hanno voluto ribadire la loro ostilità nei confronti dell’Italia unita e il loro desiderio di secessione. Il premier, che il Carroccio stringe in pugno, ha dovuto tacere e sottostare all’aggressione dei leghisti contro il sentimento nazionale. Il centrodestra non ha alcun titolo per governare questo Paese e non possiamo restare a guardare mentre una conquista fondamentale come lo Stato unitario viene derubricata e quindi insultata. Per questo, mi sono fatto carico di promuovere un disegno di legge, sottoscritto da tutto il Gruppo IdV del Senato, per istituire una giornata nazionale che ricordi  ogni anno un principio che deve sempre accomunarci: l’Italia è una e indivisibile. Continua a leggere →

150° UNITA' ITALIA. GOVERNO NON PENALIZZI IL SUD

maggio 11, 2010 in Politica

Le preoccupazioni del presidente Napolitano nel suo discorso a Marsala, sono pienamente condivise dall’Italia dei Valori. Uno Stato moderno non puo’ significare uno Stato diviso, come da qualche parte politica e geografica si sta auspicando.
E’ necessario riequilibrare le differenze sostanziali esistenti tra aree forti e aree deboli, soprattutto nel momento in cui sul piano internazionale per l’Italia si prevede l’avvio di una ripresa piu’ lenta rispetto agli altri Paesi. Per questo il governo deve smetterla di penalizzare in particolare il Mezzogiorno, come ha fatto Berlusconi dal primo momento saccheggiando a man bassa le risorse dei fondi Fas.