Sui tagli ai costi della politica vogliamo vedere i fatti

ottobre 6, 2012 in Comunicati Stampa, Economia, Politica

“Le intenzioni del governo sui tagli ai costi delle Regioni sembrano buone ma noi dell’Italia dei Valori siamo come S. Tommaso: se non vediamo non crediamo”. A dichiararlo il capogruppo dell’Italia dei Valori in Senato, Felice Belisario, che aggiunge: “questo governo ci ha fregato troppe volte quando dagli annunci è passato ai fatti. Quindi, possiamo dire a Monti e ai suoi ministri che possono contare su una  predisposizione positiva dell’IdV, ma aspettiamo di conoscere il testo prima di esprimere un parere definitivo. Certo è vergognoso che le Istituzioni si siano mosse solo quando il vaso è traboccato e il veleno della malapolitica si è rovesciato sull’opinione pubblica. Da tempo l’Italia dei Valori denuncia i privilegi della casta, causa prima dell’allontanamento dei cittadini dal Palazzo e della loro indignazione. Ora bisogna procedere in fretta, con questo decreto di cui, ripeto, aspettiamo di conoscere il testo, con il ddl anticorruzione che, anche se annacquato, è pur qualcosa, con i referendum promossi dall’IdV , la cui raccolta firme inizierà il prossimo 13 ottobre. Ed, infine, con un segnale forte e chiaro agli italiani in vista delle prossime elezioni: la non candidabilità per corrotti, rinviati a giudizio, condannati e per coloro che sono stati raggiunti da avvisi di garanzia per reati contro la Pubblica amministrazione oltre che per gravi reati. Ora come non mai – conclude Belisario – c’è bisogno che la buona politica riprenda in mano la guida del Paese”.

I parlamentari che hanno fatto ricorso contro l’abrogazione dei vitalizi lo dichiarino pubblicamente

gennaio 20, 2012 in Comunicati Stampa, Politica

“Se davvero una ventina di deputati hanno fatto ricorso contro la modifica della normativa sui vitalizi decisa nel dicembre scorso significa che siamo di fronte a qualcuno che non ha più il polso di quanto sta accadendo in Italia”. Lo ha detto il presidente dei senatori dell’Italia dei Valori, Felice Belisario. “Chiediamo ai cittadini di lavorare anni in più, ai giovani senza lavoro di aver pazienza, alle famiglie di pagare più tasse. Siamo di fronte ad aziende che chiudono e a lavoratori che non hanno più alcun sostegno e, nel frattempo, chi gode di privilegi insopportabili reclama per mantenerli. Chi ha fatto ricorso, sia alla Camera sia, se ce ne sono, al Senato, lo dichiari pubblicamente e si assuma le proprie responsabilità. E’ proprio per episodi come questi che la classe politica è additata come casta”.

Tagli ai costi della politica, il mio intervento di oggi a TgCom24

gennaio 4, 2012 in Politica

Questo pomeriggio sono stato ospite di TgCom24 per discutere dei tagli ai costi della politica e mi sono confrontato con l’on. Rotondi del Pdl. Ecco il video della trasmissione.

Visualizza il Video su Youtube

Basta ai privilegi e alla casta. Adesso dalle parole ai fatti

novembre 19, 2011 in Economia, Italia dei Valori, Politica

Possiamo rivendicarlo con soddisfazione. Se nel suo discorso di insediamento il neopresidente del Consiglio Monti ha parlato di tagli ai costi della politica, è soprattutto merito dell’Italia dei Valori. Non c’è stata occasione, infatti, in cui non abbiamo raccolto il malessere dei cittadini indignati dai privilegi della casta. La stessa casta che di fronte alla crisi ha continuato a chiedere sacrifici ai soliti noti: i poveracci che non arrivano a fine mese. Continua a leggere →

Berlusconi e Bossi sono ormai due pugili suonati, ci vadano loro in pensione

ottobre 24, 2011 in Comunicati Stampa

Bossi e Berlusconi hanno già da tempo superato l’età pensionabile, non tanto quella anagrafica ma soprattutto quella politica: sono due pugili suonati ormai alle corde, ripetono sempre gli stessi slogan senza la forza di compiere una sola scelta nell’interesse del Paese”. È quanto afferma in una nota il Presidente dei Senatori IdV, Felice Belisario. “La priorità – aggiunge – deve essere quella di recuperare le risorse riducendo i costi della politica, a partire dai vitalizi, e combattendo l’evasione fiscale e contributiva. E’ necessario poi avviare un serio piano di liberalizzazioni e dismissioni del patrimonio immobiliare pubblico, che però non dovrà essere una svendita a favore delle solite cricche di furbastri. Tutte misure già contenute nella contromanovra che l’IdV ha presentato in Parlamento. Prima di cercare l’accordo sull’ennesima manovra lacrime e sangue, Lega e Pdl dovrebbero eliminare le sacche di privilegi e sprechi che avvelenano il Paese e proporre riforme per rilanciare sviluppo e occupazione: ma questo Governo ridicolo, ormai commissariato dall’Europa, è capace solo di fare cassa penalizzando le fasce più deboli. Ci vadano Bossi e Berlusconi in pensione – conclude Belisario – questo sì che potrebbe ridare prospettive di crescita alla nostra economia”.

BERLUSCONI SCAPPA, MA L’OPPOSIZIONE NON INSEGUA LA FANTAPOLITICA: SERVONO NUOVE ELEZIONI

settembre 10, 2011 in Economia, Elezioni, Italia dei Valori, Lavoro, Referendum

Berlusconi dice che non c’è bisogno di rafforzare la manovra, visto che è stata la Bce a dettarla al Governo: allora in Europa cosa ci va a fare? Guarda caso, ha fissato l’incontro proprio il giorno in cui era atteso dalla Procura di Napoli che vuole chiarimenti su escort e ricattatori di cui si circonda: quando si dice la coincidenza! Berlusconi scappa, ma l’opposizione non insegua la fantapolitica. Forse il premier va a Strasburgo e a Bruxelles per applicare quella strategia della fuga già consigliata a Lavitola, forse va a rapporto dalle istituzioni europee che lo hanno commissariato: in ogni caso dimostra ancora una volta di non essere all’altezza del proprio ruolo, la crisi è devastante e se continua di questo passo servirà un’altra manovra. Continua a leggere →

SULL’ITALIA GRANDINA E IL GOVERNO APRE UN OMBRELLO DI CARTA, NO CON ORGOGLIO A UNA PESSIMA MANOVRA

settembre 7, 2011 in Economia, Politica

L’IdV al Senato ha votato contro la pessima manovra del governo. Clicca qui per ascoltare il mio intervento in Aula o leggi di seguito il testo:

Signor Presidente del Senato, signori Ministri, signori Sottosegretari, onorevoli colleghi,
già la circostanza di essere qui ad esaminare un’altra manovra, che voi siete qui ad approvare, colleghi della maggioranza, un’altra manovra a meno di due mesi dalla precedente, dimostra che avete sbagliato tutto! Ed oggi volete curare un malato sotto la tenda ad ossigeno con l’aspirina! Appena il 3 agosto scorso, il Presidente del Consiglio rassicurava la Camera sulla solidità dei fondamentali economici dell’Italia, salvo poi smentire se stesso, come d’abitudine, appena due mesi più tardi.

Continua a leggere →

LA CASTA SI AUTODIFENDE E SI RIDUCE SOLO LA CARTA, BOCCIATI I NOSTRI TAGLI AL BILANCIO DEL SENATO

agosto 5, 2011 in Economia, Politica

Nei giorni scorsi abbiamo assistito all’ennesimo calcio nel sedere della casta ai cittadini. Ieri il Senato, con il voto contrario dell’Italia dei Valori, ha approvato il suo bilancio che prevede, udite udite, un risparmio dell’1 per cento rispetto allo scorso anno. Addirittura il taglio iniziale, poi modificato su esclusivo impulso delle opposizioni, era soltanto dello 0,34 per cento delle spese rispetto all’anno precedente. Di fatto Palazzo Madama ha solo evitato che le spese del Senato aumentassero nel triennio 2011-2013: obiettivo insufficiente se non proprio ridicolo! Continua a leggere →