E’ chiarissimo, Tremonti ha scaricato Berlusconi

ottobre 4, 2011 in Comunicati Stampa, Economia, Politica

“E’ chiarissima l’intenzione di nascondere nell’ironia quello che non si può dire con serietà. E comunque da oggi è ufficiale: Tremonti scarica Berlusconi e chiede le elezioni”. Lo ha detto il presidente dei senatori dell’Italia dei Valori, Felice Belisario. “Siamo di fronte a un gioco di ripicche e questa è la risposta al tavolo di regia che di fatto ha esautorato Tremonti dalla stesura del decreto sviluppo. Ma possono un presidente del Consiglio e un ministro dell’economia litigare così? No, perché altrimenti i mercati ci affondano. Purtroppo la guerra a chi resiste di più non fa che portare a picco l’Italia. Si dimettano insieme – conclude Belisario – e continuino a farsi i dispetti in privato, evitando di far pagare le loro liti ai cittadini “.

SCONTRO NELLA BCE, ALLARME DI NAPOLITANO, MOBILITAZIONE DEL PAESE: MA BERLUSCONI CONTINUA A RACCONTARE FROTTOLE, SERVONO LE VOSTRE FIRME PER RISOLLEVARE LE SORTI DELL’ITALIA

settembre 9, 2011 in Economia, Politica

Berlusconi sembra atterrato da Marte: dopo essere sparito per giorni, occupato dai suoi guai mentre l’Italia è nell’occhio del ciclone, continua a ripetere a pappagallo le stesse frottole di sempre alle quali non crede più neanche lui. L’Italia non può permettersi di essere governata da un premier incosciente che, per salvare se stesso, sta facendo crollare il sistema politico, economico e morale del Paese. Il Presidente del cattivo consiglio, dopo aver suggerito all’ex faccendiere e massone Lavitola la strategia della latitanza, si occupa solo della faticosa opera di insabbiamento degli scandali che lo stanno travolgendo come una valanga. Continua a leggere →

IL RIFIUTO DEL CONFRONTO TV MINA LE BASI DELLA DEMOCRAZIA

febbraio 28, 2011 in Elezioni, Informazione, Politica

L'ultimo confronto in tv risale al 2006

L’anomalia della nostra democrazia, da quando Berlusconi è in politica, sta anche nel suo rifiuto di sottoporsi a confronti televisivi. Ed è esattamente quello che avviene nei paesi a democrazia limitata o nei regimi autoritari. Mi risulta che Gheddafi, Putin o Lukashenko non abbiano mai effettuato un confronto televisivo, al contrario di Obama, Merkel, Zapatero, Sarkozy, Cameron. Questo per dire che forse noi assomigliamo di più alla Bielorussia che alla Gran Bretagna, almeno nell’uso degli strumenti base della democrazia. Continua a leggere →